rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica Sampierdarena

Depositi chimici: il Centro Ovest approva mozione contraria, scatta anche la raccolta firme

Il Municipio ha approvato un documento in cui viene ribadito il 'no' al progetto di spostamento nella zona portuale di Sampierdarena. A favore della mozione Pd, M5s, LeU e PaP-Prc. Astenuta la Lega, assenti Cambiamo, Forza Italia, Vince Genova e gruppo misto

Il Municipio Centro Ovest  ha approvato una mozione della seconda commissione in cui viene ribadito il 'no' al progetto di spostamento dei depositi chimici Superba e Carmagnani a Sampierdarena, nella zona portuale su ponte Somalia. A favore della mozione Pd, M5s, LeU e PaP-Prc. Astenuta la Lega, assenti al momento della votazione i rappresentanti di Cambiamo, Forza Italia, Vince Genova e gruppo misto.

Sempre sul fronte del 'no' è scattata anche una raccolta firme lanciata dal presidente del municipio Centro Ovest Michele Colnaghi, che attraverso i propri canali social ha chiamato a raccolta comitati e cittadini contrari al progetto, che già si sono espressi durante l'assemblea pubblica che si è svolta al centro civico Buranello, alla presenza del sindaco Bucci. "Il documento redatto dai legali e dagli ingegneri ambientali per fermare questa follia - ha scritto Colnaghi - è pronto, invito chiunque sia interessato a prenderne visione e a sottoscriverlo a venire presso il centro civico Buranello martedi 14 dalle 17.30 alle 19.30 e mercoledi 15 dalle 11.00 alle 15.30".

Tornando invece al documento approvato dal Municipio, il presidente della commissione seconda Fabrizio Maranini spiega: "Impegna lo stesso presidente Michele Colnaghi su tre questioni. Prima di tutto sollecitare il sindaco a porre in essere tutte le azioni che l'amministrazione comunale deve intraprendere per assolvere al suo primo dovere di tuteta della salute e della sicurezza dei cittadini in maniera omogenea per ogni quartiere della citta. In seconda battuta inviare la mozione deliberata ad Autorita Portuale entro il 16 dicembre e a tutti i soggetti indicati nell'impegnativa del documento (Comune, Regione, Direzione Marittima Genova, Direzione Ambiente Citta Metropolitana di Genova,  Ministero delle Infrastrutture, Commissioni parlamentari di Camera e Senato, Enac e Comitato Tecnico Regionale) e infine comunicare al consiglio municipale ogni risposta ricevuta dai vari enti destinatari della mozione".

Amedeo Lucia (capogruppo Pd), Fabio Alfarone (capogruppo M5s); Mariano Passeri (capogruppo LeU e Sergio Triglia (capogruppo PaP/Prc) commentano in una nota: "Il documento sottolinea tutti gli elementi portati in commissione da sigle sindacali, comitati e associazioni, privati cittadini, scuole e medici. Lo spostamento a Sampierdarena dei depositi chimici avrebbe effetti negativi sull'occupazione per i lavoratori del Porto presenti in ponte Somalia (15mila chiamate in meno all'anno per la Culmv). 77000 mq di depositi ad alto rischio di incidente rilevante si troverebbero solo a 300 metri dall'abitato sampierdarenese e dai plessi scolastici siti in esso. Le sostanze pericolose, stoccate presso i depositi, viaggerebbero via gomma e via ferro. In quest'ultima ipotesi ci saranno decine di passaggi lungo la tratta Santa Limbania-Campasso, sotto l'ospedale Villa Scassi e sotto/al fianco delle abitazioni di gran parte di Sampierdarena e della Valpolcevera".

"Con questo documento – proseguono i capigruppo di Pd, M5s, LeU e PaP/Prc - , oltre ad esprimere un netto 'no' al trasferimento dei depositi chimici a Sampierdarena, invitiamo Autorità di Sistema Portuale ad aprire il procedimento di valutazione impatto ambientale e chiediamo al sindaco di fare altrettanto, nonostante giovedì scorso in assemblea pubblica al centro civico Buranello continuasse a sostenere l'ipotesi trasferimento Sampierdarena. Non si possono sprecare 30 milioni di fondi pubblici per il mero interesse di un privato piuttosto che investirli su una reale riqualificazione dei quartieri del ponente cittadino, dalla Lanterna a Vesima".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depositi chimici: il Centro Ovest approva mozione contraria, scatta anche la raccolta firme

GenovaToday è in caricamento