rotate-mobile
Politica Sampierdarena

Depositi chimici a Sampierdarena, Colnaghi a Bucci: "Venga ad ascoltarci"

Giovedì 9 dicembre, alle ore 20:30 presso la palestra del Centro Civico Buranello, un'assemblea pubblica sul tema lanciata dai comitati del territorio e dal presidente del municipio Centro Ovest

Ancora polemiche tra Comune e Municipio Centro Ovest per il tema caldo dello spostamento dei depositi chimici da Multedo all'area portuale di Sampierdarena (ponte Somalia), per il quale mancherebbe solo l'ufficialità. Nel quartiere c'è grande preoccupazione con cittadini, comitati e il presidente del Centro Ovest Michele Colnaghi che hanno annunciato un'assemblea pubblica nella serata di giovedì 9 dicembre, alle ore 20:30, presso la palestra del Centro Civico Buranello. 

Colnaghi nella giornata di domenica 5 dicembre 2021 è tornato sul tema rispondendo ad alcune dichiarazioni del sindaco Marco Bucci, riportate dal Secolo XIX: "Bucci ha parlato di polemiche strumentali - ha sottolineato il presidente del Municipio Centro Ovest - ma qui si parla di decisioni che riguarderanno il nostro quartiere e le nostre case. Nel 2020 a Beirut ci fu un'esplosione in porto con onde d'urto nell'arco di dieci chilometri a causa di alcune sostanze chimiche, se succedesse una cosa del genere chissà quali sarebbero le conseguenze per tutto il Centro Ovest. Abbiamo paura". 

"Bucci - prosegue il presidente Colnaghi - ha dichiarato che verrà all'assemblea pubblica del 9 dicembre, spero che ascolti le domande dei cittadini e le loro preoccupazioni anche se secondo noi avrebbe dovuto aprire prima un confronto con le istituzioni e la cittadinanza. È vero che ci furono dei presunti confronti pubblici con esperti dell'Università di Genova, ma non abbiamo mai avuto risposte alle domande fatte in quella sede. Giovedì durante l'assemblea cercheremo di dare parola a più persone possibile, con interventi contenuti, sono convinto che si possa ancora cambiare questa decisione".

"Ribadisco - aggiunge Colnaghi - quanto detto finora. Il 70% di questi materiali chimici dovranno poi passare l'Appennino e dovranno essere trasportati su gomma, passeranno quindi sulle nostre strade e questo è motivo di preoccupazione. Abbiamo un pool di avvocati ed esperti che stanno analizzando tutta la questione perché vogliamo opporci a un progetto che, secondo noi, è una follia. Ricordo che per questa operazione verranno utilizzati 30 milioni di fondi pubblici, stanziati in seguito al crollo di ponte Morandi, per mettere a Sampierdarena un'altra servitù in un quartiere già colpito da quella tragedia".

"Veniamo rimproverati - conclude il presidente del Centro Ovest - di non presentare progetti come opposizione. Per quello che mi riguarda io nei ho presentati molti e sono tutti sul tavolo del sindaco. L'unico che potrebbe essere finanziato, però, è quello sul rifacimento di via Sampierdarena".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depositi chimici a Sampierdarena, Colnaghi a Bucci: "Venga ad ascoltarci"

GenovaToday è in caricamento