menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spese Pazze: ultimate le verifiche, tranne sui conti dell'Idv

Il presidente del Consiglio regionale Rosario Monteleone ha illustrato i risultati della verifica compiuta sulle spese del 2012. La Commissione non ha potuto esaminare il rendiconto del gruppo Lista Di Pietro-Italia dei valori perché sotto sequestro

Genova - Il presidente del Consiglio regionale Rosario Monteleone ha illustrato i risultati delle verifiche condotte dalla Commissione rendiconti sulle spese sostenute dai gruppi dell'Assemblea legislativa nel 2012. Nei giorni scorsi il presidente aveva annunciato che gli accertamenti sarebbero terminati entro il 20 febbraio prossimo.

«Abbiamo accelerato i lavori per rispettare pienamente i tempi previsti dalla legge e siamo riusciti a concludere i controlli con un buon anticipo - ha spiegato Monteleone -. Nei prossimi giorni ci saranno alcuni incontri con i singoli capigruppo su alcune spese che la commissione non ha in un primo momento contabilizzato perché prive di adeguata documentazione. Una volta completata questa seconda fase, la relazione definitiva della Commissione sarà approvata dall'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale e sarà pubblicata sul sito dell'Assemblea legislativa».

La Commissione non ha potuto esaminare il rendiconto 2012 del gruppo Lista Di Pietro-Italia dei valori: «Il capogruppo non è stato in grado di presentare il bilancio perché la documentazione è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza - ha spiegato il presidente - e stiamo valutando, attraverso la Segreteria generale del Consiglio, quale comportamento adottare. La legge, infatti, prevede la sospensione dei finanziamento ai gruppi che non presentino il proprio bilancio».

Il presidente ha spiegato il criterio di accertamento che è stato assunto dalla Commissione: «Come ha confermato l'Avvocatura dello Stato, a cui avevamo chiesto un parere, il compito della commissione è stato di effettuare un controllo puramente di natura contabile e amministrativa, senza entrare nel merito delle spese. Come del resto prevede la legge. Eventuali spese che non erano adeguatamente documentate sono state sospese».

Dall'inizio della legislatura, cioè dal maggio 2010 fino al dicembre 2012, i gruppi del Consiglio regionale hanno risparmiato oltre 420 mila euro, che corrispondono al 16% delle spese mediamente sostenute per il proprio funzionamento.

«Ricordo – ha concluso il presidente dell'Assemblea legislativa – che a partire dal 2013 è entrata in vigore la nuova legge regionale sul finanziamento dei gruppi che riduce ulteriormente i fondi, limita le tipologie di spesa ammissibili e affida a organismi terzi, cioè al Collegio dei revisori e poi alla Corte dei conti, la verifica dei singoli bilanci».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento