rotate-mobile
Politica Centro / Piazza Raffaele de Ferrari

Spese pazze, Monteleone: «Al momento non è emerso nulla di particolare»

Spese pazze in Regione, la commissione Rendiconti è al lavoro per verificare i bilanci 2012 dei gruppi consiliari. L'analisi proseguirà giornalmente fino a mercoledì 20 febbraio, quando verranno resi noti i risultati

Genova - Spese pazze in Regione, la commissione Rendiconti è al lavoro per verificare i bilanci 2012 dei gruppi consiliari. L'analisi proseguirà giornalmente fino a mercoledì 20 febbraio, quando verranno resi noti i risultati. La conferma arriva dal presidente del consiglio regionale e della commissione Rosario Monteleone nel giorno della visita di Di Pietro a Genova (guarda il video).

Una volta verificati e certificati i bilanci dei gruppi, la somma che corrisponde ai residui di bilancio sarà devoluta al fondo per la non autosufficienza, come deciso attraverso un ordine del giorno approvato all'unanimità dal Consiglio regionale.

Nella seduta odierna della commissione, durata due ore, sono stati esaminati centinaia di ricevute e scontrini di alcuni gruppi consiliari. «Abbiamo cominciato a esaminare i rendiconti e solo a lavoro concluso renderemo noti i risultati - ha spiegato il presidente -. La commissione si è impegnata formalmente a rendere noti i risultati delle verifiche appena finito il lavoro. C'è l'intenzione di fare presto e bene».

Massimo riserbo sui nomi dei gruppi di cui finora si sono analizzate le spese. L'unica considerazione che trapela da Monteleone è che «al momento non è emerso nulla di particolare».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spese pazze, Monteleone: «Al momento non è emerso nulla di particolare»

GenovaToday è in caricamento