Domenica, 21 Luglio 2024
Politica Sampierdarena / Via Nino Ronco, 31

Lanza del Vasto: la scuola d'infanzia Villa Ronco riaprirà la prossima settimana

Se il servizio non partirà, l'amministrazione incontrerà i genitori per fornire un quadro della disponibilità di posti sia per quanto riguarda i servizi comunali e privati

Insegnanti dimessi e plesso chiuso: succede a Sampierdarena, nella scuola dell’infanzia Villa Ronco gestita dalla cooperativa Lanza del Vasto, salita agli onori delle cronache recentemente per lo sciopero dei lavoratori che non ricevono lo stipendio da giugno. Un disservizio per il quartiere e per le molte famiglie di lavoratori che contavano sulla scuola per i loro figli. Ma il servizio, secondo quanto comunicato dall'assessora Brusoni, riprenderà la settimana prossima. 

L'argomento è stato affrontato in consiglio comunale con tre interrogazioni sul tema, a cura di Monica Russo (Pd), Cristina Lodi (Azione) e Filippo Bruzzone (lista Rossoverde) che hanno chiesto di fare il punto della situazione.

"Ieri - ha spiegato l'assessora Marta Brusoni - ho incontrato alcune famiglie che con grande spirito di collaborazione sono state grate di essere state ricevute immediatamente. Abbiamo riferito che il servizio nido e d'infanzia è stato sospeso dal 2 al 6 ottobre, ci è stato garantito per iscritto che questo servizio ricomincia dalla prossima settimana. Se questo servizio non partirà, faremo il punto sulla disponibilità di posti sia per quanto riguarda i servizi comunali, sia quelli privati del distretto di appartenenza. Abbiamo reperito 30 posti per i bambini 0-36 mesi e venerdì prossimo sapremo se il servizio sarà garantito, o se ci sarà bisogno di ricorrere a questi 30 posti".

Per la minoranza, una soluzione tardiva considerato il fatto che le condizioni dei lavoratori della cooperativa sono note da tempo.

"Perché si cercano partner come la Lanza del Vasto? - ha insistito Russo (Pd) - Si tratta di lavoratori non pagati e famiglie che devono trovare un posto sicuro in cui lasciare i bambini, vediamo di risolvere il problema dall'origine". "È da aprile che si tengono incontri in prefettura - è il commento di Lodi (Azione) - ci sono anche gli uffici dell'assessorato, e avete incontrato i genitori solo ieri? È da aprile che non ci si pone il problema delle famiglie dei genovesi. La scuola può davvero ripartire?". "Rimango perplesso - ha concluso Bruzzone (lista Rossoverde) - perché ritengo che la gestione del servizio sia quantomeno lacunosa, abbiamo un asilo chiuso e non avete idea di come procedere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanza del Vasto: la scuola d'infanzia Villa Ronco riaprirà la prossima settimana
GenovaToday è in caricamento