rotate-mobile
Politica Lagaccio

Lagaccio, Campora: "Nell’ex Tdn un polo per l’educazione ambientale e spazi per lo sport"

L'assessore all'ambiente ha replicato alle accuse del Partito Democratico che aveva parlato di isola ecologica

L'assessore all’ambiente Matteo Campora e il presidente del Municipio Centro Est hanno risposto al Partito Democratico che, nelle ore scorse, aveva attaccato la giunta sul futuro dell'area del Lagaccio che era occupata dal centro sociale Terra di Nessuno, sgomberata lo scorso 8 ottobre

"Voglio liberare il campo da qualsiasi polemica strumentale creata ad arte dal Pd - replica Campora - che sulla pelle dei cittadini del Lagaccio lancia falsi allarmismi sul futuro dell’area, per anni trasformata in un deposito di rifiuti illegali e che finalmente ospiterà spazi per il quartiere, dopo una impegnativa bonifica e pulizia già completata".

"Stiamo mantenendo gli impegni presi davanti alla cittadinanza - prosegue l'assessore all'ambiente - e il progetto commissionato ad Amiu sul centro di educazione ambientale sta via via prendendo forma, tenendo al primo posto i desiderata del quartiere. In linea con quelle che sono le esperienze di altre città europee come Copenhagen, Parigi e Lisbona, al Lagaggio sorgerà un centro innovativo, che coniugherà aree di svago e per lo sport, integrate con spazi già esistenti nel quartiere e nuovi collegamenti con i percorsi del parco delle mura. Un mix tra attività ludiche, associative, sportive, educative e buone pratiche per il riuso dei materiali per un progetto innovativo che ha tutte le carte in regola, a livello di sostenibilità ambientale e rigenerazione urbana, per intercettare i fondi del Pnrr".

"Con l’assessore Campora - aggiunge il presidente del Municipio I Centro Est Andrea Carratù - presenteremo la prossima settimana il progetto al quartiere per raccogliere eventuali ulteriori suggerimenti. Sono molto soddisfatto del lavoro progettuale svolto fino a qui perché in un vuoto in mano all’illegalità e all’abusivismo finalmente sorgerà un centro a servizio del quartiere che punta su servizi e attività sane per giovani e non solo. Auspico che dal Pd arrivino eventuali proposte concrete e migliorative anziché attacchi sterili che confermano solo insensibilità per cittadini di un quartiere come il Lagaccio. È ipocrita sventolare le bandiere durante i venerdì della terra con Greta e poi lasciare ai "giardini degli altri" le concrete soluzioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lagaccio, Campora: "Nell’ex Tdn un polo per l’educazione ambientale e spazi per lo sport"

GenovaToday è in caricamento