Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Granarolo / Via Bartolomeo Bianco

Sgombero Tdn, il tabellone per le freccette con le facce dei politici

Dai 100 punti di Salvini ai 10 del governatore Toti, il tabellone è stato trovato nel centro sociale sgomberato venerdì in via Bartolomeo Bianco al Lagaccio

Il bersaglio grosso era Matteo Salvini con i suoi 100 punti, ma anche Silvio Berlusconi (90) e Carlo Giovanardi (80) portavano un buon bottino, quasi come Giorgia Meloni (70). Valori minori, invece, per i politici locali: "solo" 20 punti per il sindaco Bucci e l'assessore Campora, 10 per il governatore Toti e l'assessore Piciocchi, superati da politici internazionali di destra come Trump e Bolsonaro, entrambi a quota 50 punti e dal deputato della Lega Rixi (30). Stiamo parlando del tabellone per le freccette trovato all'interno del centro sociale Terra di Nessuno in via Bartoloneo Bianco, sgomberato nella giornata di venerdì 8 ottobre.

"Trovare la propria faccia piena di buchi su un tiro a segno non credo che faccia piacere a qualcuno - ha commentato il deputato della Lega e coordinatore ligure Edoardo Rixi - ed era uno dei passatempi che andavano per la maggiore al centro sociale Terra di Nessuno sgomberato finalmente a Genova dopo ben 27 anni. Sul tabellone preso di mira dalle freccette, oltre alla mia faccia, anche Meloni, Berlusconi, Toti e Bucci. Un modo per alimentare un clima di odio che poi si trasformava in violenza per le strade. Nella più totale accondiscendenza di certa sinistra che difende illegalità e disordine".

Sulla questione è intervenuto anche il presidente della Regione Giovanni Toti: "In Liguria la sinistra scende in strada a fianco di chi occupava illegalmente l’immobile e colleziona comunicati stampa ufficiali di condanna. La sinistra in Liguria difende persone che coltivavano marijuana e per "hobby" lanciavano freccette sulla mia faccia, quella del sindaco Bucci e di tutti leader politici del centrodestra. Per questo particolare inquietante ci aspettiamo la stessa solerte solidarietà. Siamo e saremo sempre dalla parte della legalità e ci aspettiamo che sia così per tutti quelli che ricoprono un ruolo istituzionale. Le nostre città non sono e non saranno mai quelle dei centri sociali che coltivano droga, che incitano alla violenza e che occupano illegalmente uno spazio che noi vogliamo restituire agli abitanti del quartiere. Non molliamo, i liguri ci hanno scelto per questo e non torneranno indietro".

tabellone-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero Tdn, il tabellone per le freccette con le facce dei politici

GenovaToday è in caricamento