rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità Foce / Corso Buenos Aires

Agenti in borghese dietro ogni angolo: fioccano le multe per chi non rispetta le strisce

Giro di vite della polizia locale contro chi non si ferma a dare la precedenza ai pedoni che attraversano la strada

Tuta da palestra, sneakers e paletta nascosta dietro la schiena. I vigili urbani girano per la città in borghese e si appostano a ogni angolo per multare chi non si ferma a dare precedenza ai pedoni. Nella giornata di mercoledì 26 gennaio sono arrivate segnalazioni a Genova Today da corso Buenos Aires, via Fieschi e via Dante.

Il giro di vite è stato chiesto nei giorni scorsi dal comandante della polizia locale, Gianluca Giurato, che aveva annunciato una settimana di controlli mirati.

I controlli intensivi per alcuni genovesi sono stati accolti come un modo per battere cassa, ma già in precedenti occasioni il sindaco Bucci aveva spiegato che le sanzioni rappresentano nemmeno lo 0,5% del bilancio comunale. Per la polizia locale si tratta piuttosto di una risposta decisa per far diminuire il numero d'incidenti dovuti alle strisce pedonali: lo scorso 7 gennaio un ragazzo di 22 anni è morto in via Casoni mentre attraversava la strada sulle zebre e, nelle ultime settimane, si contano almeno altri cinque investimenti gravi.  

Il codice della strada parla chiaro: nel momento in cui una persona si accinge ad attraversare è obbligatorio fermarsi e dare precedenza; per chi lavora sulla strada però, come gli autisti, o per chi si sposta in città in bici, ad esempio, lo scenario non è così semplice: da una parte si denuncia la spericolatezza dei pedoni che "si butterebbero sotto le ruote", dall'altra la sottovalutazione delle biciclette considerate non mezzi legittimati a stare in carreggiata ma intralci alla circolazione.

Anche durante il consiglio comunale di ieri, martedì 25 gennaio, la giunta attraverso le parole dell'assessore Matteo Campora ha ribadito che: "Faremo tutto quanto possibile per migliorare la sicurezza dei pedoni, intervenendo sulla segnaletica orizzontale e l'illuminazione, ma anche inasprendo le sanzioni per i conducenti che non rispettano le strisce pedonali". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti in borghese dietro ogni angolo: fioccano le multe per chi non rispetta le strisce

GenovaToday è in caricamento