menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in ospedale il campione della Pro Recco Aicardi: «Forza Matteo»

Il pallanuotista ligure, membro del Settebello, era rientrato da pochi giorni da Siracusa, dove si stava allenando con gli Azzurri, quando ha iniziato ad accusare sintomi sospetti

Dopo tante battaglie in vasca, il pallanuotista Matteo Aicardi si trova a combattere un altro tipo di avversario: il coronavirus.

Il campione della Pro Recco e del Settebello, originario di Finale Ligure, è infatti stato ricoverato all’ospedale di Albenga nei giorni scorsi proprio perché positivo al covid-19. Il quadro clinico non è fortunatamente grave, mal di gola e un po’ di febbre, ma per il 34enne ligure sono fioccati commenti di in bocca al lupo e pronta guarigione, con il supporto di tutto il mondo della pallanuoto e del suo club.

«Un leone in vasca e fuori, vincerai anche questa partita», è stato il commento della Pro Recco, un post che ha ricevuto centinaia di commenti ed è stato condiviso da molte società liguri e non solo. 

Il centroboa ligure, prima della diagnosi, si trovava a Siracusa per la preparazione atletica con la Nazionale italiana, ma intorno al 15 luglio un infortunio alla spalla lo ha costretto a un rientro anticipato a Savona. Qualche giorno dopo Icardi ha iniziato ad avere febbre e mal di gola, ed è stato sottoposto al test che ha confermato la sua positività. Chi è entrato in contatto con lui è stato preventivamente messo in isolamento, mentre gli Azzurri in Sicilia sono stati sottoposti al test.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento