menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tav, Burlando: «Un Paese non può cedere alla violenza»

Il presidente della Regione Liguria interviene sulla questione e da Genova manda un segnale forte. «Questo Paese rinuncia sempre a fare una discussione sulle priorità. Ragioni politiche prevalgono su scelte strategiche vere»

Genova - «La Tav? Intanto non è accettabile alcun tipo di violenza. E anzi alla fine temo che proprio la violenza di questi giorni spingerà a farla, perché un Paese non può cedere alla violenza ed è obbligato a tenere il punto». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, in un'intervista a Radio Radicale.

«Questo Paese - ha aggiunto - rinuncia sempre a fare una discussione sulle priorità. Le ipotesi e le contro-ipotesi si alternano più per ragioni politiche che per scelte strategiche vere. E dunque si parla della singola opera, magari nelle condizioni drammatiche di oggi, più che cercare di capire cosa fare tra le tante cose da fare, con i pochi soldi che si hanno» (Ansa).

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Tav: opera inutile e costosa, o necessaria?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento