menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gronda, De Micheli: «Sbloccata nel giro di qualche settimana»

Nel frattempo Autostrade ha avviato il piano di assunzioni per il rafforzamento dell'organico della Direzione di Tronco di Genova sia per far fronte sia all'attività ordinaria, sia per la realizzazione della Gronda

Giovedì 10 ottobre 2019 la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, è stata ospite della trasmissione 'Porta a Porta', in onda su Rai Uno. Fra gli argomenti trattati insieme al conduttore Bruno Vespa c'è stata anche la Gronda, sulla quale il giorno prima la Camera ha approvato una mozione per la sua realizzazione.

«Con il Movimento 5 stelle siamo riusciti a trovare un percorso che nel giro di qualche settimana ci consentirà di sbloccarla», ha dichiarato De Micheli. Per quanto riguarda la revoca delle consessioni ad Autostrade, la ministra ha spiegato che «la procedura di verifica, attivata dallo scorso governo, è ancora in corso. Sta facendo la sua strada e quindi i tecnici stanno facendo le valutazioni, per la valutazione definitiva non credo andremo molto in là, credo non ci vorrà molto tempo».

Ieri ha parlato del progetto anche il sindaco e commissario Marco Bucci. «Tanto è stato fatto, ma non possiamo fermarci. Genova è convinta e vuole andare avanti, nella consapevolezza che le infrastrutture sono una parte fondamentale per lo sviluppo della nostra città».

Nel frattempo Autostrade ha avviato il piano di assunzioni per il rafforzamento dell'organico della Direzione di Tronco di Genova sia per far fronte sia all'attività ordinaria, sia per la realizzazione della Gronda di Genova. Sul sito di Autostrade per l'Italia, nella sezione "carriere", è iniziata infatti la pubblicazione delle primissime posizioni professionali ricercate dalla società.

In totale si tratterà di 65 assunzioni nel capoluogo ligure che la società effettuerà entro il primo trimestre 2020, nell'ambito del più ampio piano di assunzioni di Autostrade per l'Italia che prevede la creazione di 423 nuovi posti di lavoro su tutto il territorio nazionale.

Molto diversificato è anche il livello di esperienza richiesta: l'intenzione della società infatti è di assumere sia neo-laureati (preferibilmente ingegneri civili, meccanici, elettronici e geometri e periti), sia figure con qualificata esperienza pluriennale. 

In generale le professionalità ricercate riguardano competenze sia di tipo tecnico-specialistico (nei settori impianti, esercizio, contratti, gestione dell'infrastruttura) sia di carattere operativo (tecnici-operai nel settore impianti ed esercizio). Le figure ingegneristiche ricercate riguardano prevalentemente il settore dell'ingegneria civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento