rotate-mobile
Politica

Doria: «Contrario a Renzi premier e favorevole ai matrimoni gay»

Il sindaco Marco Doria, ospite alla festa del Partito Democratico, è intervenuto sulla corsa al candidato premier all'interno della coalizione di centrosinistra ed è tornato a parlare del delicato tema delle unioni gay

Genova - Ieri, martedì 11 settembre 2012, è stata la giornata di Marco Doria alla festa del Partito Democratico. Il sindaco è intervenuto sulla corsa al candidato premier all'interno della coalizione di centrosinistra ed è tornato a parlare del delicato tema delle unioni gay.

Il professore ha preso posizione di fronte alla candidatura del suo collega fiorentino a guidare il paese. «Alle primarie del centrosinistra sicuramente non voterò Renzi. Un sindaco faccia il sindaco, che è già complicato».

«Le 'Cento tesi di Renzi' sono scontate, ovvie e talvolta molto discutibili - ha aggiunto Doria -. L'idea di centrosinistra di Renzi non è la mia, per me c'è un problema di contenuti. Dovendo scegliere, ho maggiore simpatia per Vendola. Ma ho degli ottimi rapporti anche con Bersani».


Poi il discorso si è spostato sulle unioni omosessuali e Doria ha ribadito il suo punto di vista. «Sono personalmente favorevole ai matrimoni tra gay». A seguire il sindaco ha indicato quali passi intendere compiere la sua giunta in tal senso. «Non compete ai Comuni legiferare in questo senso - ha detto Doria -. Noi possiamo istituire il registro delle unioni civili, cosa che a Genova porteremo avanti. Perché se è vero che il matrimonio è fondamentale nella nostra società è anche vero che la convivenza può avere più forme».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doria: «Contrario a Renzi premier e favorevole ai matrimoni gay»

GenovaToday è in caricamento