Va al Villa Scassi, pretende di vedere il marito ricoverato col covid, e dà in escandescenze

Denunciata anche per non aver rispettato la quarantena fiduciaria presso la propria residenza

Lunedì pomeriggio una donna di 33 anni, senegalese, è stata denunciata per vilipendio della Repubblica e interruzione di servizio pubblico, nonché sanzionata amministrativamente per non aver rispettato la quarantena fiduciaria presso la propria residenza.

È successo tutto intorno alle 14,30 all'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena, dove la donna si è recata pretendendo di vedere il marito, ricoverato dalla sera prima poiché affetto da covid-19.

Al rifiuto del personale sanitario, ha dato in escandescenze urlando frasi oltraggiose contro lo Stato italiano e ostacolando l’attività dei sanitari e dei mezzi di soccorso.

I poliziotti del Commissariato Cornigliano, equipaggiati con le debite protezioni anti-covid, hanno portato la 33enne all’esterno del nosocomio, calmandola e invitandola a tornare presso la propria abitazione. È stata in seguito denunciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento