menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocco Studentesco: «Contributo volontario tassa illegale, addio scuola pubblica»

Protesta dei ragazzi del Blocco Studentesco che hanno affisso diversi striscioni e distribuito volantini di fronte ai licei per protestare contro il contributo volontario

Protesta dei ragazzi del Blocco Studentesco che hanno affisso diversi striscioni e distribuito volantini di fronte ai licei per protestare contro il contributo volontario.

«Proprio in questi giorni le famiglie degli studenti si ritrovano a dover pagare un ingente e illegale contributo, definito "volontario", ma che di fatto volontario non è, per l'iscrizione dei figli al prossimo anno scolastico» comunica il responsabile del Blocco Studentesco genovese.

Prosegue, «anche chi è in difficoltà economica si ritrova a dover affrontare questo contributo, complici le scuole, che spesso tacciono la natura non volontaria del pagamento; pagamento i cui proventi, peraltro, non vengono utilizzati per l'arricchimento dell'offerta formativa, così come previsto dalla legge, ma servono per affrontare spese scolastiche che sarebbe dovere dello Stato sostenere».

«Il contributo volontario rappresenta perciò, nell'attuale situazione economica tutt'altro che felice, l'ennesima tassa posta a gravare sulle tasche delle famiglie degli studenti italiani».

E conclude, «il Blocco Studentesco contesta questa situazione e si oppone all'applicazione del contributo volontario: la scuola dev'essere pubblica, non solo di nome, ma anche di fatto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento