Cronaca

Rifiuti, sconto di 100 euro sulla Tari: ecco come ottenerlo

Dopo la lunga trattativa con Cgil, Cisl e Uil e la firma dell'accordo, Tursi mette a disposizione 500mila euro per rimborsare circa 5mila genovesi in possesso dei requisiti necessari

Sarebbero circa 5mila i genovesi in possesso dei requisiti richiesti per recuperare 100 euro sulla tariffa della Tari, la tassa sui rifiuti comunale, messi a disposizione da Tursi dopo la firma di un accordo con le segreterie Cgil Cisl e Uil, e per tutti loro il termine ultimo per presentare la domanda è fissato per il 9 dicembre, anche se i sindacati fanno sapere di avere già richiesto una proroga al Comune.

Le risorse necessarie per il rimborso sono pari a circa 500mila euro, risparmiati attraverso al lotta all’evasione fiscale e messe a disposizione dall’amministrazione comunale al termine della trattativa con le segreterie sindacali e della firma dell’accordo, lo scorso 29 luglio: il bando pubblico che ne è scaturito prevede che chi sia in possesso dei requisiti possa fare domanda per ottenere una decurtazione di 100 euro sulla tassa per la spazzatura del prossimo anno.

Nello specifico, possono fare domanda e ottenere il rimborso:

- i membri di nuclei familiari con due figli a carico di età inferiore ai 26 anni, con dichiarazione Isee inferiore o uguale ai 19mila euro, e residenti in alloggi in affitto o di proprietà non superiori ai 100 metri quadrati iscritti nella banca dati Tari. 
- Iscritti nella banca dati Tari composti da un solo componente di età superiore a 75 anni alla data dell’avviso

La domanda deve essere presentata attraverso i Caaf (in allegato l’elenco di uffici cui è possibile rivolgersi) entro il 9 dicembre, ma da parte dei sindacati sono arrivate nuove pressioni verso Tursi affinché possa prorogare la scadenza sino al 20 dicembre.

Allegati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, sconto di 100 euro sulla Tari: ecco come ottenerlo

GenovaToday è in caricamento