menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le mascherine delle farmacie dovranno andare agli ospedali: l'ordine di Regione Liguria

Le scorte delle farmacie dovranno essere «disponibili per gli ospedali e le strutture socio-sanitarie»

Le mascherine in giacenza presso le farmacie liguri dovranno andare obbligatoriamente agli ospedali: a prendere questo provvedimento, Regione Liguria con un'ordinanza firmata dal governatore Giovanni Toti.

La necessità è quella di «provvedere a fornire alle strutture ospedaliere e socio-sanitarie il maggior numero di DPI (dispositivi di protezione individuale, ndr), dei quali è conclamata la carenza, per consentire l'esercizio in sicurezza delle attività di assistenza sanitaria per fronteggiare il Covid-19».

E dunque, «ritenuto che sussistano le condizioni di estrema necessità e urgenza che richiedono l'adozione di provvedimenti immediati a tutela dell'igiene e della sanità pubblica» l'ordinanza 7/2020 impone alle farmacie operanti in Liguria di mettere a disposizione i DPI giacenti presso di esse a favore delle strutture ospedaliere e socio-sanitarie. Insomma, le scorte presenti presso le farmacie dovranno «essere dsponibili per gli ospedali».

Le farmacie devono confezionare mascherine e quant'altro, predisponendo un documento di trasporto che deve riportare l'esatto elenco dei dispositivi, la quantità e il destinatario, ovvero l'ospedale San Martino.

La distribuzione di questi dispositivi sarà coordinata da Alisa e dalla Protezione Civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento