menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autostrade, dopo una domenica di passione Toti tuona: «Inaccettabile, sarà un'estate diversa»

In autostrada è stata una domenica da incubo per i tanti viaggiatori che sono rimasti bloccati in coda dal pomeriggio a notte inoltrata nei quasi 30 chilometri di coda che si sono sviluppati tra ponente e levante

In autostrada è stata una domenica da incubo per i tanti viaggiatori che sono rimasti bloccati in coda dal pomeriggio a notte inoltrata nei quasi 30 chilometri di coda che si sono sviluppati tra ponente (dove si sono toccati i 15 chilometri di coda da Varazze a Genova) e levante (13 i chilometri di coda da Chiavari), con qualche variazione sul tema anche tra A7 e A26 dove nel tardo pomeriggio si sono registrati alcuni rallentamenti. 

Il presidente della Regione Giovanni Toti in serata ha tuonato: «Le immagini di tanti automobilisti in coda sulle nostre autostrade in questo primo weekend di zona gialla sono inaccettabili, soprattutto dopo mesi di stop e chiusure che cittadini e attività hanno subito. Ora bisogna ripartire».

«Per questo abbiamo subito chiesto alle concessionarie di sospendere con un mese di anticipo tutti i lavori che possono essere fermati - ha aggiunto Toti. Era impossibile farlo già per questo weekend, ma dal prossimo la situazione dovrà essere diversa e mercoledì incontreremo i concessionari delle tratte autostradali per verificare che tutti i cantieri che possono fermarsi senza compromettere la sicurezza degli automobilisti vengano rimossi. Non permetteremo che i liguri e chi vuole venire a visitare la nostra terra vadano incontro a un’estate come la scorsa, dopo un anno già tanto difficile. Questa deve essere la stagione della ripartenza e così la Liguria non riparte».

Mercoledì 5 maggio la Regione ha infatti convocato in videoconferenza i concessionari delle tratte autostradali liguri a un tavolo di verifica del piano di dismissione e ridimensionamento dei cantieri attualmente ancora aperti. Nel frattempo, nella mattinata di lunedì 3 maggio 2021 si registrano le "solite" code tra A10 (2 chilometri tra Varazze e Albisola per lavori), A26 (quattro chilometri verso Genova tra Ovada e Masone) e A12 tra Recco e Nervi in entrambe le direzioni. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento