Cronaca

Domenica da incubo in autostrada: code chilometriche da ponente a levante

Tra rientri, cantieri e scambi di carreggiata si registrano (complessivamente) oltre 30 chilometri di coda tra A10, A12, A26 e A7

Situazione disastrosa sul fronte del traffico sulla rete autostradale della Liguria nel tardo pomeriggio di domenica 2 maggio 2021. Tra rientri, cantieri e scambi di carreggiata si registrano (complessivamente) oltre 30 chilometri di coda tra levante, ponente, A26 e A7.

Le situazioni più complicate sono proprio in direzione Genova, sia dalla riviera di ponente che da quella di levante. Sulla A12 sono 13 i chilometri di coda registrati tra Chiavari e Nervi poco prima delle 18; a questi si aggiungono i 12 chilometri di coda tra Varazze e Genova Pegli sulla A10.

Situazione che non è migliorata nel corso della serata: i chilometri di coda sono diventati 15 a ponente alle 19.30 e sono ancora 12 a levante intorno alle 20.30.

Problemi anche sulla A26 con quattro chilometri di coda tra Masone e Ovada (in direzione Gravellona Toce), sulla A7 con 2 chilometri tra Genova Bolzaneto e Busalle e infine ad Arenzano con coda in uscita per traffico intenso sulla viabilità ordinaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica da incubo in autostrada: code chilometriche da ponente a levante

GenovaToday è in caricamento