menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derby Slancio di vita: la Sampdoria conquista la partita delle vecchie glorie

Serata di festa a Marassi per la gara di solidarietà tra le squadre della grande stagione 90/91 di Genoa e Samp. A segno Mancini (doppietta), Ruotolo, Fontolan e Calcagno

Serata di emozioni quella andata in scena a Marassi per Derby SLAncio di vita, la partita di solidarietà organizzata per raccogliere fondi in favore della ricerca contro la Sla.

Prima dell'inizio della sfida è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare don Andrea Gallo, il capitano del Genoa Gianluca Signorini e Franco Rotella, sconfitti dalla Sla ma spettatori della serata dal 'terzo anello del Ferraris', il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone e le vittime del crollo della Torre Piloti del porto di Genova. Nella Gradinata Nord è stato esposto uno striscione in ricordo del prete di strada: "Chi lotta per gli altri ha un grifone nel cuore. Ciao don, ci mancherai".

Per la Sampdoria titolari Pagliuca in porta, Mannini, Lanna e Vierchovod in difesa; Lombardo, Cerezo, Calcagno, Pari e Bonetti a centrocampo e i gemelli del gol Vialli e Mancini in attacco, tra le fila rossoblù Braglia; Caricola, Collovati, Ferroni, Torrente; Bortolazzi, Eranio, Fiorin, Ruotolo; Pacione; Skuhravy.

I blucerchiati dominano il primo tempo e segnano due reti: il primo lo segna Bobby gol al sestro minuto, il secondo è ancora opera di Mancini su calcio di rigore.

Nela ripresa i rossoblù trovano il pareggio, prima con Ruotolo poi con Fontolan, dopo che Nappi si era fatto respingere un rigore da Pagliuca. Nel finale arriva il gol del definitivo 3-2: lo segna Calcagno su delizioso assist di Enrico Chiesa. La Sampdoria vince anche poi il confronto degli shoot out per 7-4. Prova granitica di Vierchovod, insuperabile come sempre difesa; tra le fila rossoblù bene Nappi, lesto e scattante come ai vecchi tempi.

Ma la vittoria più grande sono i fondi raccolti in favore della Fondazione Vialli Mauro per la ricerca contro la Sla e per le famiglie delle vittime del Porto e la soddisfazione di avere rivisto, almeno per una notte, le leggende del calcio genovese correre sul campo di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento