rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Elezioni

Elezioni politiche 2022, tutte le info per il voto: dal duplicato della tessera ai positivi al covid

Domenica 25 settembre si vota dalle 7 alle 23: sono 440.401 gli elettori a Genova (205.228 uomini e 235.173 donne), 14.503 in meno rispetto alle elezioni politiche del 2018

Tutto pronto per le elezioni politiche di domenica 25 settembre 2022, poderosa la macchina organizzativa messa in moto dal Comune di Genova. Dalla Corte d’Appello sono stati nominati 669 presidenti di seggio (di cui 16 per i seggi speciali), 2.644 invece gli scrutatori, per evitare il caos delle amministrative è stato predisposto anche un corso di formazione. Inoltre sono stati individuati 166 addetti al plesso e 90 tra telefonisti, informatici e personale addetto a fornire consulenza ai seggi. Per assicurare il buon funzionamento delle attrezzature informatiche, telefoniche, delle strutture e degli impianti, infine, sono impegnati dipendenti tecnici, amministrativi e operai delle varie direzioni comunali, ai quali si aggiungono numerosi operatori di sportello per rilascio di duplicati di tessere elettorali, gli agenti e le pattuglie di Polizia Locale, oltre, ovviamente, al personale della direzione servici civici. Ecco tutte le informazioni utili: come si vota, dove, come richiedere il duplicato della tessera elettorale, come possono votare le fasce deboli e i positivi al covid.

Elezioni politiche 2022 | Quando si vota

Le votazioni si svolgeranno nella sola giornata di domenica, dalle ore 7 alle 23. Per la prima volta gli elettori diciottenni potranno votare anche per il Senato, essendo stata abrogata la norma che impediva il voto per questo ramo del Parlamento ai minori di 25 anni. Sono 300 i cittadini genovesi temporaneamente residenti fuori dal territorio nazionale che hanno fatto richiesta di voto per corrispondenza.Circa 38.000 i cittadini iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero che potranno votare per corrispondenza alle elezioni del Parlamento per i candidati della Circoscrizione Estero.

Cosa serve per votare

L’elettore dovrà presentarsi al proprio seggio munito della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento.

Come fare il duplicato della tessera elettorale

Qualora nella tessera elettorale fossero esauriti gli spazi, o in caso di smarrimento o furto, l’elettore potrà, procurarsi una nuova tessera recandosi presso l’Ufficio Elettorale di Corso Torino 11 o presso un ufficio anagrafico municipale.

L’Ufficio Elettorale di corso Torino 11 osserverà un prolungato orario di servizio al pubblico: venerdì 23 e sabato 24 settembre dalle ore 8.10 alle 18, domenica 25 settembre dalle ore 7 alle 23.

L’elettore potrà rivolgersi agli uffici municipali nei seguenti orari: sabato 24 settembre dalle ore 8.10 alle 12.30, domenica 25 settembre dalle ore 7 alle ore 23. Ecco l'elenco, municipio per municipio. 

  • Centro Est: piazza Santa Fede, 6
  • Centro Ovest: via Sampierdarena, 34
  • Bassa Valbisagno: piazza Manzoni, 1
  • Media Valbisagno: piazza Dell’Olmo, 3
  • Vapolcevera: piazza Durazzo Pallavicini, 6 a - via Guido Poli,12
  • Medio Ponente: via Sestri, 34 - viale Narisano,14
  • Ponente: via Ignazio Pallavicini, 5 - piazza Giuseppe Bignami, 4 - piazza Sebastiano Gaggero, 2
  • Medio Levante: corso Torino, 11
  • Levante: piazza Ippolito Nievo, 1

Fasce deboli (anziani, portatori di handicap)

  • Da giovedì 22 settembre a domenica 25 settembre consegna a domicilio della tessera elettorale agli elettori anziani e/o disabili che siano assolutamente impossibilitati, a recarsi presso gli uffici anagrafici e senza persona di fiducia a cui delegare l'incarico. Per informazioni rivolgersi ai numeri 010.5576829/010.5576841.
  • Gli elettori non deambulanti o con capacità gravemente ridotta di deambulazione possono esprimere il voto in una qualsiasi sezione delle 179 prive di barriere architettoniche appositamente allestite sul territorio. È inoltre attivo un servizio di prenotazione telefonica per il trasporto gratuito da casa al seggio telefonando allo 010.5741433, dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 14 alle 16, da lunedì 19 a sabato 24 settembre.
  • I degenti in luogo di cura (ospedali, RSA, ecc.) e gli elettori in luogo di detenzione possono esercitare il diritto di voto nella struttura di ricovero o di detenzione, previa autorizzazione da richiedere all’ufficio elettorale per il tramite della direzione della struttura che usufruisce del seggio, entro sabato 24 settembre ore 18 (telefono 010.5576846). Gli elettori devono essere in possesso della tessera elettorale e di documento di riconoscimento valido.
  • Gli elettori affetti da infermità fisica che comporti la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali/ intrasportabili affetti da gravissime infermità, possono inoltrare domanda, corredata da certificazione della Asl, all’Ufficio Elettorale per esprimere il voto a domicilio.
  • Gli elettori affetti da infermità tali da non consentire l'autonoma espressione di voto possono avvalersi dell'assistenza in cabina di un componente della propria famiglia o di un altro accompagnatore di fiducia purchè iscritti nelle liste elettorali di un Comune della Repubblica. In base alla legge 17 del 15 febbraio 2003, l'elettore che intende avvalersi della facoltà del voto assistito deve procurarsi la necessaria documentazione medica rilasciata dalla Asl attestante l’impossibilità presentando apposita richiesta all’ufficio elettorale.
  • L’esercizio del diritto di voto è possibile anche per gli elettori in condizioni di isolamento che facciano pervenire al Comune di residenza tra il decimo e il quinto giorno precedente alle votazioni apposita dichiarazione di voler votare presso il proprio domicilio, con il certificato medico che ne attesti le condizioni.

Elezioni politiche, come fare a votare se positivi al coronavirus

Sono 4.714 le persone attualmente positive a Genova (secondo i dati ufficiali del 21 settembre) che domenica 25 settembre hanno il diritto di esercitare il loro voto alle elezioni politiche 2022. L'unica soluzione per i positivi al covid è richiedere di votare da casa ma la procedura non è semplicissima: a questo link tutte le informazioni utili.

Servizio navetta 

È previsto, come nelle precedenti consultazioni, un servizio di trasporto gratuito con navetta per agevolare il raggiungimento dei seggi costituiti nei seguenti istituti scolastici:

  • Municipio Centro Ovest - Scuola elementare Taviani (Corso Martinetti n. 77G): il servizio sarà garantito dalle ore 8 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 19 con partenza dal cancello in corso Martinetti n. 77 fino all’ingresso della scuola.
  • Municipio Bassa Val Bisagno - Scuola elementare Fontanarossa (Via Ginestrato n. 11): il servizio sarà garantito dalle ore 8 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 19 con partenza dal parcheggio di Via Pinetti (di fronte al civico n. 66) al cortile superiore della scuola.
  • Municipio Ponente - Scuola elementare Fabbriche (Via Fabbriche 180): il servizio sarà garantito dalle ore dalle ore 8 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 19 con partenza da Via Fiorino, n. 9 all’ingresso della scuola.
  • Municipio Ponente - Scuola dell’infanzia Pratoline (Via Granara 10): il servizio sarà garantito dalle ore 8 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 19 con partenza da Via San Carlo di Cese nei pressi del civico 59 fino alla scuola.
  • Municipio Medio Levante - Scuola secondaria Doria Pascoli (Via Nizza 5): il servizio sarà garantito dalle ore 8 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 19 con partenza da Piazza Palermo fino a via Nizza

Elezioni politiche 2022 | Come si vota

Il presidente del seggio consegna all’elettore due schede, una per la Camera ed una per il Senato. I modelli delle due schede sono identici. Le schede (qui il fac simile) riportano il nome del candidato nel collegio uninominale e il contrassegno di ciascuna lista o i contrassegni delle liste in coalizione ad esso collegate A fianco dei contrassegni delle liste sono stampati i nominativi dei relativi candidati nel collegio plurinominale.

Il voto si esprime tracciando un segno sul nome del candidato nel collegio uninominale e sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Il voto così espresso vale ai fini dell’elezione del candidato nel collegio uninominale e a favore della lista nel collegio plurinominale.

Se il segno è tracciato solo sul contrassegno della lista il voto è valido anche per il candidato nel collegio uninominale ad essa collegato.

Se il segno è tracciato solo sul nome del candidato nel collegio uninominale, il voto è comunque valido anche per la lista collegata. In presenza di più liste collegate in coalizione, il voto è ripartito tra le liste della coalizione, in proporzione ai voti ottenuti da ciascuna lista in tutte le sezioni del collegio uninominale.

Quando il voto è nullo 

Se l’elettore traccia un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato uninominale e un segno su un rettangolo contenente il contrassegno di una lista cui il candidato non sia collegato, il voto è nullo, in quanto per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica non è previsto il voto disgiunto.

Scrutinio e risultati 

Al termine delle votazioni, dopo le ore 23 inizierà lo scrutinio delle schede. I risultati comunicati da ciascuna sezione elettorale presente sul territorio della città saranno visibili in Internet sul sito del Comune di Genova.

Mascherina e misure anti covid

  • Ciascun elettore deve rispettare le regole basilari di prevenzione (evitare di recarsi al seggio in caso di temperatura corporea superiore a 37.5°C).
  • Nelle strutture con più di cinque seggi, per evitare la formazione di assembramenti, gli elettori potranno sostare nelle aree di attesa esterne presenti.
  • Prima del voto gli elettori dovranno igienizzare le mani, utilizzando i gel a disposizione: l’uso delle mascherine chirurgiche per gli elettori non è obbligatorio ma fortemente raccomandato.
  • La mascherina non è obbligatoria. L’elettore che la indossi dovrà abbassarla a distanza non inferiore a un metro, per il tempo strettamente necessario a consentire il riconoscimento.
  • Le schede dovranno essere consegnate al presidente di seggio che provvederà, dopo aver staccato il tagliando antifrode, a collocarle all’interno delle urne.
  • Sono previste periodiche pulizie di seggi e locali utilizzati.

Quante persone votano a Genova

Sono 440.401 gli elettori a Genova (205.228 uomini e 235.173 donne), 14.503 in meno rispetto alle elezioni politiche del 2018. Di questo numero fanno parte anche i 101 (20 in più rispetto al 2018) elettori residenti all'estero che voteranno a Genova per opzione scelta dall'elettore o per mancanza di intesa tra Stati sul voto per corrispondenza.

I genovesi all'estero che invece voteranno per corrispondenza sono 37.954, 5.172 in più del 2018, a questi si aggiungono 300 elettori temporaneamente all'estero. 

Voteranno per la prima volta 1.276 elettori, 315 i centenari (45 uomini e 270 donne), 462 gli elettori di origine straniera che hanno acquisito la cittadinanza dalle ultime elezioni amministrative del giugno 2022 a oggi; 1.541 invece quelli che hanno preso residenza a Genova nello stesso periodo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2022, tutte le info per il voto: dal duplicato della tessera ai positivi al covid

GenovaToday è in caricamento