Elezioni, al voto anche il Municipio Centro Ovest. E Falcidia divide

Attuale commissario su nomina del sindaco Marco Bucci, sarebbe il candidato individuato dalla Lega Nord per correre alla presidenza. Proteste dall'opposizione

Mancano pochi più di 2 mesi alle elezioni politiche, fissate per il 4 marzo 2018, e anche a Genova si dibatte in vista del voto, che nel Municipio Centro Ovest coinciderà con l’elezione del nuovo consiglio municipale e del suo presidente.

Dallo scorso settembre, infatti, alla luce dello stallo registrato subito dopo le Comunali (Monica Russo, candidata Pd risultata vincitrice, non era riuscita a ottenere la maggioranza), la delegazione è commissariata e gestita dalla persona nominata dal sindaco Marco Bucci, il leghista Renato Falcidia. A marzo, però, i residenti del Municipio Centro Ovest torneranno a votare per nominare il presidente, ed è già iniziato il toto-nomi.

Proprio Falcidia è stato indicato come possibile candidato unitario per il centrodestra alla corsa per la presidenza del Municipio, anche se a oggi sembra mancare l’accordo: sostenuto (ovviamente) dalla Lega Nord, sembra non avere ancora convinto Forza Italia e Fdi. Lilli Lauro, in particolare, sarebbe decisa a sostenere Lucia Gaglianese, già capogruppo del Pdl e candidata alla presidenza nei precedenti mandati. Ma il nome di Falcidia ha scatenato anche la reazione del centrosinistra, con la Lista Crivello, capitanata dall’ex candidato sindaco, che ha chiesto proprio al sindaco di prendere provvedimenti nel caso in cui Falcidia sia di fatto il candidato alla presidenza del Municipio Centro Ovest.

Lista Crivello: «Falcidia venga rimosso dal ruolo di commissario»

«Abbiamo appreso che il commissario Franco Senarega della Lega Nord considera Renato Falcidia, attuale commissario del Municipio Centro Ovest, il candidato naturale alle prossime elezioni di marzo - si legge nella nota - Considerato che le norme prevedono che il commissario nominato dal sindaco, in attesa di una nuova competizione elettorale, abbia esclusivamente una funzione burocratica occupandosi della cosiddetta “ordinaria amministrazione” (art. 62, comma 9, Statuto Comune di Genova), la Lista Crivello, nel caso che tale ipotesi corrisponda al vero, chiede l’immediata rimozione di Falcidia da parte del Sindaco Bucci affinché la campagna elettorale possa seguire un regolare corso, caratterizzato dai principi di democrazia per tutti i candidati».

Il toto-nomi per il Centro Ovest

I venti della polemica iniziano dunque già a gonfiarsi, mentre si susseguono le ipotesi su chi potrebbe ritrovarsi a capo di una delegazione così strategica e importante per la città: la neonata coalizione di sinistra Liberi e Uguali anche a Genova sarebbe intenzionata a correre sola, puntando su Mariano Passeri, ex candidato presidente di Chiamami Genova, mentre per il Pd si sarebbe pronunciato il nome di Franco Marenco, detentore del mandato precedente. Non è ancora esclusa l’ipotesi di una coalizione più ampia e inclusiva - e dunque di un unico candidato - ma l'alternativa a Marenco, nel caso, dovrebbe essere un candidato civico. Non è escluso, però, che Monica Russo decida di riprovarci nonostante il nulla di fatto in cui è culminata la vittoria dello scorso maggio.

Resta invece confermato, a meno di un cambio dell’ultimo minuto, il nome di Michele Colnaghi come candidato del Movimento 5 Stelle: molto vicino sia ad Alice Salvatore sia a Luca Pirondini, Colnaghi si era già presentato alla scorsa tornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

Torna su
GenovaToday è in caricamento