menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cani: aree sgambatura insufficienti, ne arrivano di nuove

Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità una mozione per l’istituzione di un'area per cani in ogni parco o giardino pubblico della città. Al momento le zone di sgambatura a Genova sono 21

Ci sono temi che dividono il consiglio comunale e altri invece che trovano tutti d'accordo. Stavolta a esultare sono i proprietari di cani. Nel corso della seduta di ieri Mario Baroni (Gruppo Misto), Andrea Boccaccio, Emanuela Burlando (entrambi M5S), Matteo Campora (Pdl), Franco De Benedictis (Gruppo Misto), Alfonso Gioia (Udc), Guido Grillo (Pdl), Enrico Musso, Vittoria Musso (entrambi Lista Musso), Paolo Repetto (Udc) e Pietro Salemi (Lista Musso) hanno presentato una mozione per l’istituzione di un'area per cani in ogni parco o giardino pubblico.

«Una famiglia su tre ha un cane - ha spiegato Vittoria Emilia Musso -. Per il suo benessere, l’animale ha bisogno di potersi muovere liberamente, senza guinzaglio. Le aree per i cani sono insufficienti e non ben dislocate sul territorio. La creazione di spazi dedicati eviterebbe anche la promiscuità con i bambini nei giardini pubblici».

«Stiamo lavorando con l’assessore Crivello sulle aree di sgambatura cani - ha risposto l'assessore Valeria Garotta - e abbiamo incaricato gli uffici a fare una ricognizione di questi spazi, che a Genova sono 21. Cerchiamo di capire quali siano le aree utilizzate e stiamo rilevando che spesso queste si trovano in luoghi non idonei e poco accessibili. Certo non potremo mettere un'area in ogni giardino e in ogni parco, ma stiamo comunque lavorando su questo tema».

La mozione è stata approvata all'unanimità con 29 voti a favore. Ora non resta che stare a vedere quali saranno i reali interventi in proposito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento