Giardini, aree giochi e un parcheggio: approvato il progetto per le aree ex Torrington

La proposta presentata da Ecosei vede al centro la realizzazione di una Rsa di mantenimento per circa 92 posti letto e di una struttura psichiatrica terapeutica riabilitativa, per circa 40 posti

La Giunta comunale ha approvato nella seduta di giovedì 23 aprile 2020, su proposta dell'assessore all'urbanistica del Comune di Genova, Simonetta Cenci, il progetto urbanistico operativo (Puo) relativo al settore 3b del Distretto di Trasformazione “Nuova Sestri Ponente”, riguardante una porzione delle aree originariamente sede della Marconi, conosciute come aree ex Torrington.

Il compendio immobiliare, accessibile da via Calda e fino a qualche anno fa prevalentemente destinato a funzioni direzionali di Ericsson, è attualmente in disuso. La proposta presentata da Ecosei prevede la realizzazione di una Rsa di mantenimento, una residenza sanitaria ad alta e media intensità assistenziale, per circa 92 posti letto e di una struttura psichiatrica terapeutica riabilitativa, per circa 40 posti letto.

Il progetto prevede inoltre la riqualificazione delle aree verdi a contorno del complesso edilizio (oggi in stato di abbandono e chiuse da cancellate), che saranno trasformate in giardini aperti alla cittadinanza, con percorsi pedonali, spazi di sosta e aree giochi per bambini, oltre alla realizzazione di un parcheggio pubblico. Gli operatori privati prenderanno in carico, come previsto dalla convenzione, la manutenzione delle aree pubbliche per dieci anni. La Rsa occuperà circa 7.567 metri quadrati, mentre le aree pubbliche, tra verde e parcheggio, ammontano a circa seimila metri quadrati.

A marzo, la società Ecosei ha spedito al Comune l'atto di impegno con lo schema di convenzione. Con la delibera approvata dalla giunta verrà riattivata la conferenza dei servizi che esaminerà il progetto edilizio, poi potranno partire i lavori. La sottoscrizione della convenzione è prevista entro un anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questo progetto era da diversi anni in una fase di stallo dovuta alla crisi economica - dichiara l'assessore all'Urbanistica Simonetta Cenci -. Con la delibera di oggi si conclude l'iter già avviato: le azioni messe in campo dall'amministrazione, seguendo le modalità del “modello Genova”, hanno riacceso l'interesse degli investitori e consentito di chiudere positivamente la disamina urbanistica propedeutica all'ottenimento del permesso di costruire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

  • Coronavirus: aumento di casi nel centro storico di Genova, ma nessun cluster

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento