Via Perlasca e limiti di velocità, il sindaco: «Vedremo di ritoccarli»

Il sindaco ammette che «30 km orari sono un limite difficile da rispettare», e rassicura: «Cercheremo di provvedere»

Lunghe file di auto, camion e scooter che procedono a passo d'uomo, in molti casi senza rispettare la distanza di sicurezza: succede in Valpolcevera, per la precisione in via Perlasca, dove con l’istituzione del doppio senso di marcia è stato istituito anche il limite dei 30 km orari, che viene applicato e fatto rispettare anche attraverso gli autovelox.

Il problema, sottolinea chi percorre via Perlasca quotidianamente, è che il limite non viene rispettato da tutti, e che a chi percorre la strada a 30 km/h si alternano automobilisti che superano invadendo la corsia opposta e rischiando di scontrare o tamponare le altre auto. E le criticità sono emerse con prepotenza nei giorni in cui via 30 Giugno è rimasta chiusa per i lavori di demolizione del troncone ovest del ponte Morandi, e gran parte delle auto si è riversata su via Perlasca.

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco Marco Bucci, che discutendo di multe (il tema è particolarmente caldo in questi giorni), velox e limiti, ha ammesso che «i 30 km/h sono effettivamente un limite un po’ basso. La vicenda è in mano alla Direzione Mobilità - ha sottolineato - ma è difficile rispettare questo limite. Vedremo come e se ripensare a questa cosa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

Torna su
GenovaToday è in caricamento