Degrado nei cimiteri genovesi, l'ennesima segnalazione: «Incuria e mancanza di manutenzione»

A portare l'argomento in consiglio comunale è stato Davide Rossi, Lega

Degrado al Cimitero della Castagna (foto di archivio)

È da tempo immemore che, periodicamente, in consiglio comunale si parla della situazione dei cimiteri cittadini, spesso in mano al degrado, tra erba alta e assenza di manutenzione. Tante segnalazioni, ma poco sembra cambiare, infatti nel corso degli anni molte volte si è parlato di questa tematica cara ai genovesi.

L'ennesima interpellanza è arrivata ieri, per mano di Davide Rossi (Lega), approdata in Aula Rossa pur dopo un rinvio di parecchi mesi. Non si tratta solo di un valore affettivo, legato alla scomparsa delle persone care ai cittadini: quello dei cimiteri cittadini è anche un valore storico culturale (basti pensare che sono due cimiteri "Monumentali", Staglieno e la Castagna di Sampierdarena). «Questi cimiteri - ha sottolineato il consigliere - possiedono pregiati manufatti antichi, ma presentano situazioni di degrado, causati dall’incuria e dalla mancanza di interventi manutentivi, spesso denunciati anche dagli organi di stampa».

Per porre fine alle tante situazioni di grave abbandono in cui alcuni versano - ad esempio il cimitero della Castagna - Rossi ha chiesto al sindaco e alla Giunta di conoscere la situazione dettagliata dei cimiteri genovesi, le tempistiche ipotetiche ed i costi per il recupero del Cimitero Monumentale della Castagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A rispondere, l'assessore Matteo Campora, che ha sottolineato che la situazione dei cimiteri cittadini è ben presente all'Amministrazione, e in particolare quella del cimitero della Castagna: «Per ripristinare l’utilizzo dei reparti 1 e 2 era stata fatta una stima e la cifra necessaria era di quasi 5 milioni di euro. Per andare incontro alle necessità delle persone che avevano i loro cari sepolti in quelle zone è stata offerta la permuta: vi hanno aderito in 200. A oggi sono stati eseguiti lavori per circa 600 mila euro e da questo ciclo amministrativo sono stati previsti circa 500 mila euro annui per lavori manutentivi nei cimiteri cittadini, oltre ai fondi stanziati nel programma triennale dei lavori pubblici».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • La 'movida' violenta di Priaruggia, residente aggredito da ragazzini ubriachi

  • Incidente a Nervi, identificata la vittima; guidatore positivo ai test tossicologici

  • Giovani turisti lombardi devastano Moneglia

  • Cerca di strangolare la fidanzata e devasta un locale: arrestato

Torna su
GenovaToday è in caricamento