menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concordia, Costa toglie il veto allo smaltimento a Genova

Il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando si sarebbe mosso in prima persona, intercedendo presso l'amministratore delegato di Costa Crociere, Michael Thamm, per convincerlo a togliere il veto allo smaltimento del relitto nel porto di Genova

La possibilità che la Costa Concordia venga smaltita a Genova non è più così remota. La compagnia aveva espresso parere negativo al trasferimento del relitto nel porto del capoluogo ligure, ma, secondo quanto riporta il Corriere della sera, il veto sarebbe stato rimosso.

Il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando si sarebbe mosso in prima persona, intercedendo presso l'amministratore delegato di Costa Crociere, Michael Thamm. Quest'ultimo avrebbe deciso di accontentare il governatore, dando il via libera all'operazione. La palla passa ora alla Regione Toscana, chiamata a decidere su quello che viene definito 'un rifiuto speciale'.

Molto dipende dai tempi e dai costi per l'adeguamento del porto di Piombino. Se l'operazione non fosse fattibile entro la primavera del 2014 si cercherebbero altre soluzioni. Il veto di Costa al trasferimento a Genova avrebbe quasi certamente indirizzato la Concordia all'estero e precisamente a Smirne in Turchia.

Dopo l'intervento di Burlando, Genova torna in corsa per accaparrarsi un'opera da circa 350 milioni di euro. Il presidente dell'Autorità portuale, Luigi Merlo, aveva già dato la disponibilità ad accogliere il relitto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento