menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affonda nave genovese Concordia: i superstiti arrivano a Savona

E' affondata nella notte la nave da crociera Concordia della compagnia genovese Costa costruita nei cantieri di Sestri Ponente. In mattinata sono arrivati a Savona i pullman con i primi superstiti

Tragedia a largo dell'Isola del Giglio, l'incidente alla nave Concordia della Costa ha portato alla morte di tre persone. A bordo c'erano un migliaio di turisti italiani, 500 tedeschi, 200 spagnoli e sudamericani, 160 francesi, 27 svizzeri e alcune decine di britannici.

Questo da una prima stima basata sui numeri forniti dalla compagnia e sulle informazioni arrivate dai vari Paesi. In totale a bordo c'erano 4231 persone, 3208 passeggeri e 1023 membri dell'equipaggio. Circa 600 passeggeri hanno raggiunto in pullman due alberghi, vicino all'aeroporto di Fiumicino. Da qui, riprenderanno il viaggio in aereo per tornare nelle loro citta' di origine. Questa mattina sono giunti a Savona altri superstiti, attualmente al sicuro all'interno del Terminal traghetti chiuso al pubblico.

Secondo quanto si e' appreso, nelle fasi concitate dell'abbandono della nave, in molti sarebbero rimasti senza documenti. La Polizia di Frontiera dell'aeroporto di Fiumicino ''fara' di tutto'' per consentire loro di rientrare in patria.

La nave era stata inaugurata nel 2006 a Civitavecchia, ma è stata costruita a Genova nello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente.

Il VIDEO

Il racconto di alcuni testimoni - "Stavamo cenando quando è andata via la luce, abbiamo sentito un colpo e un boato, e le stoviglie sono cadute per terra". Poi torna la corrente e il comandante comunica che c’è stato un guasto al generatore elettrico, e che si provvederà ad aggiustarlo in fretta. Qualcuno però, si accorge che la nave si è inclinata, "strano per un guasto elettrico".

Si attendono altre comunicazioni. Arriva l’invito ad indossare i salvagente e concentrarsi sul ponte, davanti alle scialuppe. "Solo una misura preventiva - rassicura l’equipaggio, sempre secondo i testimoni - ma sulla nave cominciava a spargersi una certa preoccupazione fino al segnale di abbandono nave, 7 squilli brevi e uno lungo, si calano le scialuppe, mentre ancora si parla solo di guasto elettrico, e l’ allarme aumenta, anche se la compagnia rassicura dicendo che non c’è alcun pericolo."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento