menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensione al Cep, respinto lo sgombero della Croce Azzurra Ca' Nova

Decine di persone sono scese in strada per impedire ai funzionari del Comune di sgomberare i locali della sede della pubblica assistenza in via Martiri del Turchino

Decine di persone sono scese in strada questa mattina per impedire lo sgombero coatto dei locali sede della Croce Azzurra Ca’ Nova, al Cep di Pra’: i militanti hanno bloccato gli ingressi e parcheggiato in strada le ambulanze impedendo il passaggio ai funzionari del tribunale, costretti a rinunciare e tornare indietro.

Tante le persone presenti in via Martiri del Turchino, tra cui militi della pubblica assistenza, residenti della zona e alcuni militanti di Forza Nuova, decisi a impedire che i locali venissero svuotati: «Occupiamo la sede ormai da 20 anni in comodato gratuito, adesso vogliono sfrattarci e chiedono anche il pregresso accusandoci di morosità», si è sfogato Duilio Romei, presidente della Croce, aggiungendo che al momento l’unica soluzione praticabile sarebbe «firmare un contratto, anche oggi, e farlo partire da zero»,

La parola adesso passa al presidente del Municipio, Mauro Avvenente, e al Comune, proprietario della struttura. Nel frattempo la procedura è stata sospesa, e la pubblica assistenza è rimasta nella sua sede. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento