rotate-mobile
Cronaca

Vigili del fuoco, il grido di allarme: "In Liguria manca il 30% del personale"

Il sindacato Fp Cgil: "Bisogna procedere celermente con le assunzioni utilizzando le graduatorie concorsuali, i tempi del soccorso non collimano con i tempi della politica"

"In Liguria manca il 30% del personale nei vigili del fuoco". Il grido d'allarme arriva dal sindacato Fp Cgil per voce di Luca Infantino e Diego Seggi, il primo segretario generale di Fp Cgil Genova, il secondo segretario regionale.

"Brucia l'Italia  da nord a sud passando per le isole e purtroppo la Liguria  non si discosta da questa enorme emergenza - scrive Fp Cgil in una nota - che richiede immediati provvedimenti governativi atti a sgravare gli insostenibili carichi di lavoro a cui sono costretti i vigili del fuoco. In Liguria  manca il 30% del personale, nella sola Genova oltre 100 unità in ogni ambito professionale e la morsa del caldo accentuerà nei prossimi giorni le difficoltà".

"Servono mezzi di nuova generazione - conclude il sindacato - ma soprattutto serve procedere celermente con le assunzioni utilizzando le graduatorie concorsuali in essere, i tempi del soccorso non collimano con i tempi della politica, la cittadinanza ha bisogno di certezze non di ritardi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del fuoco, il grido di allarme: "In Liguria manca il 30% del personale"

GenovaToday è in caricamento