menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arenzano: scatti sexy al parco davanti ai bambini, 18enni assolte

Secondo la difesa «in televisione, durante la fascia protetta, vanno in onda scene ben più spinte»

Un set fotografico improvvisato andato male. L'episodio, risalente al febbraio 2010, ha come protagoniste quattro ragazze diciottenni che, desiderose di realizzare un book fotografico, avevano scelto come location villa Negrotto Cambiaso ad Arenzano.

Le giovani si erano appartate vicino ad alcune siepi e rimaste in abiti succinti, con indosso solo le mutandine ma coprendosi il seno con le mani o un cappello, avevano attirato l'attenzione di una mamma, al parco con il suo bambino.

La donna, indignata per lo spettacolo troppo osé, aveva chiamato i carabinieri. Intervenuti sul posto, i militari, avevano sequestrato la macchina fotografica e, dopo aver fatto vestire le ragazze, le avevano condotte in caserma per identificare e denunciarle per atti contrari alla pubblica decenza. 

Notizia di questi giorni l'assoluzione da parte del giudice di pace di Genova per “la particolare attenuità del fatto”. La tesi della difesa ha affermato che il comportamento delle ragazze «non offende il senso del pudore e non rappresenta un insulto alla pubblica decenza». Come detto dall'avvocato di una delle ragazze. «In televisione, durante la fascia protetta vanno in onda immagini ben più spinte, anche nelle varie pubblicità, rispetto a come si presentavano le quattro ragazze». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento