Arcelor Mittal cancella l'integrativo aziendale, proclamato lo stato di agitazione

«Arcelormittal in maniera arrogante annulla elementi del salario contrattato e diritti conquistati dai lavoratori negli anni scorsi», scrive la rappresentanza sindacale unitaria in una nota

I lavoratori dello stabilimento Arcelor Mittal di Genova hanno proclamato lo stato di agitazione e si dicono pronti a ogni azione di lotta necessaria dopo che l'azienda ha comunicato a voce ai sindacati che dal primo gennaio non verrà più pagato l'integrativo aziendale.

«Mentre il tribunale - si legge in una nota delle Rsu - concede un periodo di tempo per mettere a norma l'afo2, permettendo ad azienda e governo di trovare soluzione alla complicatissima vicenda ex Ilva, Arcelormittal in maniera arrogante annulla elementi del salario contrattato e diritti conquistati dai lavoratori negli anni scorsi».

«Da un lato - proseguono i sindacati - Arcelormittal ha aperto la procedura di cessione dei lavoratori ad Ilva in amministrazione straordinaria e recede dal contratto di affitto, ma contemporaneamente non riconosce i diritti conquistati negli anni passati: non possiamo accettarlo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A non venire più riconosciute saranno maggiorazione decimi di turno, maggiorazione festività e straordinario, tempo cambio tuta, mansione Ima, mansione Taf, permessi donazione sangue, chiamate su lavoro, agibilità sindacali nazionali e comandati sciopero (es zin)».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento