Trofie, un primo piatto tutto ligure: ma da dove deriva questa parola?

Due sono le principali ipotesi

Sono buonissime, con la loro forma particolare, arrotolata, leggermente più gonfia al centro, e sono decisamente una tipicità della nostra regione (in particolare delle zone di Sori e Recco): le trofie sono uno dei tanti tipi di pasta fresca della tradizione della Liguria, buonissime al pesto, ma anche quelle di castagna condite con salsa di noci non sono niente male.

Ma da dove deriva il nome di questo tipo di pasta fresca così caratteristico?

L'etimologia della parola è incerta, ma in ogni caso ci sono due ipotesi: la prima vuole che questo termine derivi da "tronfio", cioè gonfio. E infatti le trofie hanno una forma riconoscibilissima, più fine sulle punte e più gonfia in mezzo. Ma c'è anche un'altra possibilità, anche se meno accreditata, ovvero che la parola arrivi dal greco antico "trophe", cioè nutrimento. Certo, il collegamento con il greco antico è tutto da dimostrare, in compenso su una cosa possiamo essere tutti d'accordo: le trofie sono un nutrimento sopraffino!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Albaro: festa di compleanno notturna a Villa Gambaro, i residenti chiamano la polizia

Torna su
GenovaToday è in caricamento