menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terzo Valico: consiglieri comunali insistono per un sopralluogo

Paolo Putti, Stefano De Pietro, Andrea Boccaccio, Emanuela Burlando (M5S) hanno chiesto cosa abbia fatto la giunta per superare gli impedimenti opposti da Cociv per l'accesso dei commissari comunali ai cantieri del Terzo Valico ferroviario

Ieri in consiglio comunale Paolo Putti, Stefano De Pietro, Andrea Boccaccio, Emanuela Burlando (M5S) hanno chiesto cosa abbia fatto la giunta per superare gli impedimenti opposti da Cociv per l'accesso dei commissari comunali ai cantieri del Terzo Valico ferroviario, vista la percezione di assenza di tutela che si rileva dai cittadini delle zone interessate e anche in relazione alla gravità dei fatti riportati dai cittadini stessi. Inoltre: «come si intende garantire ai consiglieri comunali l'accesso ai cantieri superando gli impedimenti frapposti dal consorzio assegnatario e dalle ditte subappaltanti? E per quale motivo è stato impedito ai commissari comunali di svolgere il proprio lavoro e, in particolare, di accedere agli stessi cantieri? È urgente stabilire una data certa per effettuare il sopralluogo».

Putti: «perché ancora non riesco a ottenere una data per una visita della commissione ai cantieri?».

De Pietro: «una precedente visita, il giorno di santa Barbara, era avvenuta in un cantiere deserto, non vigilato e non protetto. C'erano evidenti problemi di sicurezza, come denunciato in una lettera del dicembre 2014. Chiediamo alla giunta di insistere perché i controlli si possano effettuare».

Burlando: «il 17 e il 18 giugno arriverà a Genova la commissione europea competente. Chiediamo che anche i commissari europei possano partecipare in quei giorni all'ispezione».

Boccaccio: «il sindaco è poco attivo su questa materia. Chiediamo che se ne faccia carico».

Questa la replica del vice sindaco Stefano Bernini: «il controllo sui cantieri è effettuato dagli organi preposti. Anche una commissione comunale può effettuare un ulteriore controllo, ma è necessaria l'autorizzazione del'azienda, con temporanea interruzione dei lavori. Ciò vale specialmente per un lavoro di scavo di una galleria. Per creare le condizioni di sicurezza è necessario un ampio preavviso. Forse 17 e 18 giugno possono andare bene; vi invito perciò a presentare già una richiesta. Il giorno di Santa Barbara, ricordato dal consigliere, era giorno di festa per tutti i minatori. Per questo è stato possibile effettuare un sopralluogo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento