Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Allerte meteo 'facili', interrogazione in consiglio comunale

«Bisognerebbe lavorare per aggiornare più spesso, anche più volte al giorno, le previsioni, in modo che il Comune possa dare per tempo notizia delle nuove previsioni». Così l'assessore Crivello in consiglio comunale

Ieri in consiglio comunale Franco De Benedictis (Gruppo Misto) ha chiesto quali siano le competenze e il ruolo del Comune relativamente alla diramazioni delle “allerta meteo”.

De Benedictis: «arrivano avvisi di allerta molto strani, assolutamente non conformi alla situazione meteo reale. Come può il cittadino credere a questi allarmi? Il Comune dovrebbe chiederne conto all'Arpal. Ci vuole un chiarimento, perché non è possibile andare avanti così».

La risposta dell'assessore Gianni Crivello: «la normativa è molto chiara e stabilisce che le previsioni siano in capo ad Arpal e Regione. Non nascondo che il tema sia delicatissimo. Ci si basa su modelli che sono sempre da perfezionare e che talvolta non sono adeguati. D'altra parte è impensabile che i Comuni si occupino delle previsioni meteo. Ricordo che l'attuale prefetto di Roma ed ex responsabile della protezione civile, Gabrielli, definiva le previsioni una pratica probabilistica. Genova, con le sue valli e la sua grande estensione sulla costa, può avere il diluvio in una valle e il sole in quella vicina. Bisognerebbe lavorare per aggiornare più spesso, anche più volte al giorno, le previsioni, in modo che il Comune possa dare per tempo notizia delle nuove previsioni».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerte meteo 'facili', interrogazione in consiglio comunale

GenovaToday è in caricamento