menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vento forte, decine di interventi dei pompieri

Le raffiche di Maestrale hanno causato qualche disagio, scooter a terra, alberi e cartelloni pericolanti

Giornata di vento di caduta dalle Alpi sulla Liguria ma non è solo il vento a "cadere", in centro decine di scooter sono stati abbattuti da "Favonio". Letteralmente significa "vento che favorisce i germogli" anche se per ora sembra aver fatto più danni che altro: alberi pericolanti, cartelloni staccati, recinzioni divelte; sono state decine gli interventi dei vigili del Fuoco nella giornata di domenica 21 gennaio.

«Il Favonio si origina quando fredde correnti nord-occidentali si addossanno alle Alpi producendo intense piogge e nevicate in particolare sulla Svizzera e sull'Austria», spiegano dal Centro meteo ligure. «In altre parole, tutta l'umidità presente all'interno di queste correnti viene condensata in nubi e precipitazioni a ridosso delle montagne e, successivamente, la massa d'aria svalica l'ostacolo montuoso e si presenta completamente asciutta sui nostri versanti». 

Problemi anche causati dal Maestrale che ha soffiato con raffiche intorno ai 100 chilometri orari e che continuerà a spirare anche nella giornata di domani, lunedì 22. A causa del forte vento questa mattina il traghetto diretto a Porto Torres è stato dirottato a Olbia registrando trenta minuti di ritardo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento