menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta omicidio con pistola e mannaia, poi va in questura in taxi

L'aggressore, che ha sparato anche alcuni colpi con una pistola con matricola abrasa in via Argine Polcevera, si è costituito in questura. Entrambi sarebbero pluripregiudicati

Tentato omicidio ieri sera a Genova Rivarolo intorno alle 18.40 in un appartamento in via Argine Polcevera. Un 51enne ha aggredito un coetaneo ferendolo gravemente alla testa con una mannaia, successivamente si è costituito in questura.

Secondo la ricostruzione dei fatti l'uomo si è fatto accompagnare in via Argine Polcevera da un taxi e ha detto al conducente di aspettarlo in fondo alla strada. A questo punto è entrato in casa del conoscente armato di una pistola con matricola abrasa e ha sparato alcuni colpi, avvertiti anche dai vicini di casa; successivamente ha colpito l'uomo alla testa con una mannaia trovata in casa ferendolo in maniera molto grave.

Uscito di casa è stato avvistato da alcuni vicini, che hanno chiamato i soccorsi e, salito nuovamente sul taxi, si è fatto portare in questura dove si è costituito. Il tassista si è accorto solo al momento del pagamento che aveva le mani sporche di sangue.

Sul posto sono intervenuti i militi del 118 che hanno intubato la vittima e l'hanno immediatamente trasportata all'ospedale di San Martino in gravi condizioni.

L'aggressore è stato condotto in carcere a Marassi con le accuse di tentato omicidio e possesso di arma comune da fuoco. La polizia, che sta indagando sul caso, ha sequestrato mannaia e pistola ed è emerso come entrambi gli uomini, aggressore e vittima, siano entrambi pluripregiudicati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento