Riaperti il passo del Tomarlo e il Biscia

I mezzi della Provincia hanno provveduto a liberare le strade dalla neve. Le ultime novità sulla circolazione nell'entroterra genovese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Turbine della Provincia in azione per liberare i passi sommersi dai cumuli di neve, alti come ‘cavalloni’ formati in questi giorni sulle carreggiate dalle bufere di vento. Con queste operazioni – coordinate dall’assessore Piero Fossati – sono appena  tati riaperti il passo del Tomarlo che collega le montagne dell’Aveto con il parmense e quello del Biscia che dall’alta Val Graveglia porta allo spezzino, verso Varese Ligure.

Nel levante resta ancora chiuso il passo del Pescino (sulla provinciale 72 di Alpepiana tra l’alta Val Graveglia e la zona piacentina di Ottone) e nel genovese quello del Faiallo, a più di mille metri di quota battuti dalle tormente di vento fra la Valle Stura e l’entroterra savonese dove “gli sgomberi proseguiranno – dice Piero Fossati - appena le condizioni del tempo consentiranno di intervenire senza rischi per l’incolumità dei nostri uomini”.

Mezzi spargisale sempre in azione in tutto l’entroterra, dove il termometro resta congelato a temperature polari e dove per contrastare il rischio del ghiaccio i mezzi della Provincia hanno sparso sulle carreggiate in questi giorni molte altre centinaia di tonnellate di sale “e altri rifornimenti ci stanno arrivando in queste ore” aggiunge l’assessore provinciale.

Le forti raffiche di vento e il peso della neve, trasformata in ghiaccio dal gelo, hanno abbattuto alberi e piante sulle carreggiate in diverse zone dell’entroterra, dalla Val d’Aveto alla provinciale di Tiglieto a quella del Turchino ad alcuni tratti dell’Alta Val Trebbia dove sono subito intervenute le squadre della Provincia, liberando il transito. I tecnici dell’ente raccomandano massima attenzione e prudenza nella guida e ricordano l’obbligo invernale – in vigore in tutto l’entroterra – delle catene a bordo.

Allertati e pronti ad entrare in azione anche tutti gli spazzaneve della Provincia, se nelle vallate dovesse ritornare la neve annunciata dalle previsioni meteo.

Torna su
GenovaToday è in caricamento