Perde il telefono e finge di essere stato rapinato, denunciato per procurato allarme

Nel momento in cui i carabinieri lo hanno invitato a formalizzare l'accaduto con una denuncia a carico di ignoti, l'uomo è andato in confusione

Può capitare a tutti di perdere il proprio smartphone, ma quello che si è inventato un 42enne, residente in provincia di Torino, per tentare di ritrovarlo, non è comune. L'uomo è stato denunciato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Genova per i reati di procurato allarme e simulazione di reato.

Dopo aver smarrito il cellulare, ha richiesto l'intervento di una pattuglia dell'Arma, riferendo di essere stato rapinato da due malviventi. Ciò, nella sua idea, allo scopo di far avviare le procedure tecniche per la geolocalizzazione del telefono e il conseguente ritrovamento.

Nel momento in cui i carabinieri lo hanno invitato a formalizzare l'accaduto con una denuncia a carico di ignoti, l'uomo è andato in confusione ed ha iniziato a fornire versioni contraddittorie sino a quando ha preferito ammettere di essersi inventato tutto poiché sperava di ritrovare lo smartphone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento