menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tubature esplose a Di Negro e Principe, le vie rimaste senza acqua

Dopo il doppio "scoppio" in piazza Acquaverde e in salita Angeli, i tecnici di Iren sono al lavoro per riparare il guasto e ripristinare la fornitura, ma sono ancora tante le zone sprovviste: ecco quali

A quasi 24 ore dal primo “scoppio” in piazza Acquaverde, a Principe, e a poco più di 12 dal secondo in salita Angeli, Iren ha diffuso una nota in cui elenca le vie che al momento risultano ancora senza acqua dopo i guasti che hanno interessato le tubature.

L’azienda ha sottolineato che i tecnici sono al lavoro per riparare il guasto, e che i lavori di ripristino della fornitura, “particolarmente complessi per la dimensione degli eventi e per la presenza di altri sottoservizi”, dovrebbero concludersi “salvo imprevisti” entro la serata.

VIDEO | A Principe esplode una tubatura e la piazza si trasforma in una piscina

Di seguito le vie che al momento non hanno fornitura, e che possono avvalersi delle tre autobotti parcheggiate in piazza Acquaverde, via del Lagaccio (angolo Via Avezzana) e davanti alla chiesa di Piazza Dinegro:

- Salita Provvidenza
- Salita Oregina
- Via Ponza
- Via Giuseppe Avezzana
- Piazza Ferreira
- Via Sant’Ugo
- Via Almeria
- Passo Osservatorio
- Via Balbi
- Via Andrea Doria
- Piazza Acquaverde
- Salita Angeli
- Via Porta degli Angeli
- Via Mura degli Angeli
- Via Melegari
- Via San Bartolomeo del Fossato
- Via Barbareschi
- Via Rigola
- Piazza Pestarino
- Via Bologna
- Via Giordana
- Salita San Francesco da Paola
- Via Asilo Garbarino
- Via Venezia
- Piazza Sopranis
- Via di Fassolo
- Via San Benedetto
- Via del Lagaccio
E vie limitrofe a quelle indicate

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento