rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sampierdarena / Via Enrico Porro

Crollo Morandi: gli sfollati si preparano al trasloco lampo

I primi a poter rientrare saranno gli abitanti degli appartamenti più lontani dal ponte. Nel frattempo proseguiranno i monitoraggi tramite i sensori

Si avvicina il giorno del rientro a casa per gli sfollati della zona rossa, istituita dopo il crollo di ponte Morandi, avvenuto lo scorso 14 agosto 2018. Questo pomeriggio si è svolto il sopralluogo tecnico in via Porro da parte di Vigili del fuoco, protezione civile, referenti di ogni condominio della zona rossa e la ditta che con i montacarichi coadiuverà il rientro temporaneo degli abitanti negli edifici inagibili.

Gli sfollati avranno due ore a famiglia per portare via le loro cose. In casa potranno entrare due persone per nucleo familiare in contemporanea per sei appartamenti alla volta. Secondo la stima del consigliere delegato alla protezione civile di Tursi Sergio Gambino il maxi trasloco dovrebbe completarsi in una trentina di giorni.

I primi a poter rientrare saranno gli abitanti degli appartamenti più lontani dal ponte. Nel frattempo proseguiranno i monitoraggi tramite i sensori. Ora si attende solo il via libera definitivo da parte della commissione tecnica, atteso nelle prossime settimane. I vigili del fuoco stanno lavorando a un piano di evacuazione, da realizzare il quattro minuti, per abbandonare l'area in casa di pericolo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo Morandi: gli sfollati si preparano al trasloco lampo

GenovaToday è in caricamento