Nuovo ponte, occhi puntati sul varo della “maxi campata”

Lo skyline della Valpolcevera è già cambiato con il varo della trave che sovrasta via Fillak, ma entro la settimana il viadotto supererà i 500 metri

Entro la fine della prossima settimana, il nuovo ponte di Genova raggiungerà circa la metà della sua lunghezza finale: con il varo della prima “maxi campata” lunga 100 metri, il viadotto raggiungerà i 500 metri e le 9 campate varate sui 1.067 metri totali di lunghezza e le 19 campate che lo costituiscono.

Il varo della campata P8-P9 da 100 metri è previsto per i primi giorni della settimana: il maxi impalcato, pesante oltre 1.200 tonnellate, verrà posizionato tra le pile 8 e 9, issato in quota a quasi 50 metri d'altezza dagli strand jack, i pistoni idraulici che erano già stati utilizzati per lo smontaggio meccanico del vecchio Morandi. Si tratta di un momento particolarmente significativo non soltanto per l’avanzamento dei lavori, ma anche per quanto riguarda l’aspetto che la Valpolcevera assumerà dopo il varo. Le tre maxi campate da 100 metri sono infatti quelle che sovrastano il Polcevera e la ferrovia, punti in cui il 14 agosto del 2018 il Morandi cedette trascinando con sé la vita di 43 persone e creando un gigantesco e sconcertante vuoto.

I lavori di ricostruzione, da inizio 2020, hanno subito una decisa accelerazione. Il varo dell’ottava campata,  la terza a levante nell’area del Campasso  e quella che sovrasta via Fillak, ha segnato una svolta nel cronoprogramma e aumentato le speranze di vedere il ponte completato entro la primavera nonostante i giorni di ritardo accumulati soprattutto a causa del maltempo. In cantiere gli uomini di PerGenova stanno lavorando al completamento delle pile 12 e 17, e sono venti i cantieri all’opera in contemporanea e su più fronti, sottoterra, in elevazione e in quota. A oggi PerGenova impiega, nei momenti di picco di lavoro, sino a 600 persone in contemporanea, pari a circa una ogni due metri di ponte.

Tra lunedì e mercoledì, inoltre, sono previsti nuovi trasporti straordinari per portare 6 conci nel cantiere di levante. I percorsi di lunedì 10 e martedì 11 febbraio, con partenza alle 22, seguiranno via della Superba, via Tea Benedetti, Ponte Pieragostini, via Pieragostini, via Avio, Piazza Vittorio Veneto, Piazza Montano, via Paolo Reti, via Fillak. Come di consueto è stato quindi istituito il divieto di sosta su via Reti e via Fillak dalle 19 di lunedì 10 febbraio fino alla mattina dell'11 febbraio e dalle 19 di martedì 11 febbraio fino alla mattina del 12 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • È arrivata la neve: le foto

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • Covid, Toti propone la "zona bianca”. E sul Natale: «Più libertà e qualche sacrificio dopo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento