Cronaca Centro / Via XX Settembre

Medico suicida dal ponte Monumentale, indagata la moglie

Secondo gli inquirenti la donna avrebbe aiutato il marito a scavalcare un'inferriata prima di lanciarsi nel vuoto

È stata indagata per istigazione al suicidio la moglie del pediatra genovese Francesco Menetto, 65 anni, che si è tolto la vita la notte tra domenica e lunedì dopo l'arresto del figlio farmacista.

 

Come riporta l'agenzia di stampa Agi, Graziella Valeria Ghini, 68 anni, era infatti presente in corso Podestà quando il marito si è suicidato gettandosi dal Ponte Monumentale. Secondo gli inquirenti la donna avrebbe aiutato il marito a scavalcare un'inferriata prima di lanciarsi nel vuoto.

Anche la moglie del pediatra avrebbe deciso di suicidarsi insieme al marito, ma all'ultimo momento avrebbe esitato, dopo aver visto l'uomo gettarsi dal ponte. La donna è stata salvata dalla polizia, giunta sul posto dopo l'allarme lanciato da alcuni passanti.

Francesco Menetto, un noto pediatra e padre di un farmacista di Carignano arrestato per traffico di medicinali, ha lasciato un biglietto nel quale ha scritto: «La magistratura miope a volte uccide».

Lo scorso 2 aprile, il figlio della coppia era stato arrestato perché sospettato di aver acquistato, insieme alla moglie, con la quale era titolare di una farmacia, medicinali antitumorali per poi rivenderli ad altre società: le accuse sono quelle di associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione e riciclaggio (da Today).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico suicida dal ponte Monumentale, indagata la moglie

GenovaToday è in caricamento