Cronaca Centro Storico / Vico della Galera

'Lucciola' canta per avvisare lo spacciatore, ma il trucco non riesce

Blitz della polizia nei vicoli intorno a via della Maddalena dove è stato bloccato uno spacciatore trentenne, titolare del market accanto all'asilo. L'uomo è stato bloccato in vico della Galera e trasferito in carcere a Marassi

Un trentenne di origini marocchine, regolare in Italia, è stato arrestato dalla polizia perché sorpreso nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nonché per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

L'arresto giunge al termine di un'attività d'indagine condotta da personale del commissariato Centro, che ha monitorato a lungo i movimenti dell'uomo, più volte segnalato dai residenti della zona. In particolare, gli agenti hanno potuto constatare come il trentenne ricevesse le ordinazioni di hashish, spesso telefonicamente, presso il proprio market in via della Maddalena, posto accanto all'asilo nido comunale.

L'attività d'osservazione ha inoltre consentito di individuare il nascondiglio dello stupefacente in uno stabile di vico della Galera, dove il 30enne spesso entrava prima di dirigersi verso gli acquirenti, o dove si riforniva di droga, che poi nascondeva in una finestra di vico Salvaghi o di vico Gattagà, in attesa di ordinazioni.

Ieri pomeriggio il bliz dei poliziotti. Gli operatori hanno documentato due cessioni di stupefacente, una delle quali proprio davanti alle finestre dell'asilo ancora aperto, ma hanno atteso che l'uomo si accingesse a entrare nello stabile di vico della Galera per chiudere il vicolo e aspettarne l'uscita.

Quando il pusher è uscito, è scattato l'arresto. A nulla è valsa la violenta resistenza opposta dal marocchino, che ha ripetutamente spintonato e colpito i poliziotti, due dei quali hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari con prognosi di 3 e 5 giorni, né il tentativo di una prostituta marocchina di 35 anni, ferma nel vicolo che, accortasi degli agenti, ha iniziato a cantare ad alta voce per avvisare l'uomo.

L'arrestato aveva con sé 4 tavolette di hashish, del peso di circa 4 etti, mentre altre 3 tavolette da circa 3 etti sono state trovate in un buco nel controsoffitto del vano scale. Altri 50 grammi di hashish, già suddivisi in dosi pronte per la vendita, sono state rinvenute nella finestra di vico Salvaghi. Sequestrati inoltre il telefono cellulare e circa 300 euro in contanti.

L'arrestato è passato così da vico della Galera al carcere di Marassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Lucciola' canta per avvisare lo spacciatore, ma il trucco non riesce

GenovaToday è in caricamento