Dopo 9 anni di carcere Luca Delfino punta alla semilibertà

Il killer di Antonella Multari, massacrata a coltellate nell'agosto del 2007 a Sanremo, potrebbe ottenere di uscire dal carcere durante il giorno per andare al lavoro usufruendo dei benefici legati alla liberazione anticipata

Dopo 9 anni di carcere, Luca Delfino potrebbe ottenere la semilibertà: il killer genovese, condannato a a 16 anni e 8 mesi di reclusione per l'omicidio di Antonella Multari avvenuto a Sanremo il 10 agosto 2007, ha deciso di presentare un’istanza attraverso il suo avvocato, Riccardo Lamonaca, che si occuperà anche di chiedere una perizia psichiatrica per verificare il suo grado di pericolosità sociale, fondamentale per la decisione del giudice.

Le alternativa al momento sono due, legate proprio alla perizia: nel caso in cui gli esperti ritenessero svanita la pericolosità, Delfino potrebbe ottenere la semilibertà e la facoltà di uscire durante il giorno per andare al lavoro e tornare in carcere la sera; se invece la pericolosità venisse confermata, il 38enne genovese potrebbe comunque usufruire di permessi premio per uscire occasionalmente dal penitenziario di Marassi, dove è attualmente detenuto.

Nel corso degli ultimi 9 anni, Delfino ha usufruito dei benefici legati alla liberazione anticipata ottenendo uno sconto di tre mesi l’anno sulla pena, e nel periodo che va dal 2010 al 2015, complice la legge che li prolungava,, ha accumulato ulteriori due mesi e mezzo di sconto ogni sei mesi. Da qui la decisione di prendere in considerazione misure alternative alla detenzione, con l’avvocato Lamonaca che nei prossimi giorni andrà in carcere per un colloquio con il suo cliente finalizzato al deposito dell’istanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Delfino era stato arrestato il 10 agosto del 2007 dopo avere aggredito e ucciso con 40 coltellate l’ex fidanzata, Antonella Multari, nel centro di Sanremo. Già indagato - e mai condannato, nonostante un secondo processo - per l’omicidio di un’altra ex fidanzata, la genovese Luciana Biggi, uccisa il 28 aprile dell’anno precedente nei vicoli del centro storico, era stato processato con rito abbreviato e condannato a 16 anni e 8 mesi di carcere con il riconoscimento della seminfermità mentale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polizia locale, concorso per 38 assunzioni a tempo indeterminato

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Avvinghiati a terra in un lago di sangue, divisi con lo spray al peperoncino

  • Tragedia a Pedemonte, 25enne morto in un incidente stradale

  • Waterfront, avanti con i lavori: l'acqua inizia a fluire nel canale navigabile

  • Ronaldo e Georgina di nuovo in Liguria: bagno a Portofino e cena a Paraggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento