rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca Sestri Ponente

Insulti incisi sulla scrivania della presidente del Municipio Medio Ponente Cristina Pozzi

La polizia indaga sul fatto. Pozzi: "Ora il mio ufficio e tutta la sede degli organi istituzionali del Municipio dovranno essere chiusi e protetti"

"Desidero ringraziare di cuore tutti coloro che mi hanno espresso la loro solidarietà e vicinanza. Siete stati tantissimi": così la presidente del municipio Medio Ponente Cristina Pozzi commenta, sui social, le reazioni a ciò che è accaduto qualche giorno fa: nel suo ufficio in via Sestri, infatti, sono state trovate parole offensive incise sul legno della scrivania.

Il fatto è stato denunciato alla polizia che ora indaga sul fatto e, come spiega Il Giornale, negli uffici della presidente, è intervenuta la Digos per un sopralluogo e sono state cambiate le serrature. "La cosa brutta che resta - spiega Pozzi - è il fatto che il mio ufficio e tutta la sede degli organi istituzionali del Municipio dovranno essere chiusi e protetti. Questo non è nelle mie corde, non fa parte del mio carattere, ma ormai è necessario. Proseguo con entusiasmo il mio lavoro, convinta della mia buona fede".

Pozzi ha ricevuto la solidarietà del mondo politico a 360 gradi: "Da donna impegnata nelle istituzioni - sottolinea l'assessora al Commercio Paola Bordilli - comprendo quanto sia importante oggi più che mai condannare fortemente questi gesti ignobili". "Avanti tutta, a testa alta - è il commento della parlamentare ed ex assessora regionale Ilaria Cavo - con la solita grinta e la forza degli elettori che ti hanno scelto come valida presidente di questa importante delegazione". I partiti dell'opposizione del Municipio (Lista Rossoverde, Genova Civica, M5s e Pd) hanno firmato una nota congiunta in cui dicono: "Crediamo che il fatto sia gravissimo, sia riguardo il rispetto e la tutela della rappresentanza politica del nostro Municipio, sia in ordine alla sicurezza degli uffici, dove apparentemente una persona si è introdotta indisturbata e ha potuto stazionare così a lungo da poter addirittura avere il tempo di incidere con tutta calma i suoi insulti. Abbiamo purtroppo assistito spesso, anche in campagna elettorale, a episodi similari: ricordiamo i manifesti imbrattati con insulti rivolti al sindaco Marco Bucci e altresì al suo competitor Ariel Dello Strologo che aveva addirittura dovuto subire insulti antisemiti, e rivendichiamo con forza la distanza da azioni di queto tipo" La violenza, verbale o fisica, non è mai una soluzione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti incisi sulla scrivania della presidente del Municipio Medio Ponente Cristina Pozzi

GenovaToday è in caricamento