Inno di Mameli, la proposta di Bucci: «Chiamiamolo "La Genovese"»

Il sindaco di Genova, a Oregina per la cerimonia dello Scioglimento del voto, ha proposto di rendere ancora più "local" l'inno intonato per la prima volta proprio a Oregina nel dicembre del 1847

Non solo “inno degli Italiani”, ma anche e soprattutto dei genovesi. Perché genovese era Goffredo Mameli, l’uomo che nel 1847 lo compose insieme con Michele Novaro, e a Genova lo si intonò per la prima volta, nello specifico sulla collina di Oregina, durante una manifestazione di mazziniani e repubblicani. Ed è così che ieri, in occasione dell’anniversario del 10 dicembre 1847, il sindaco Marco Bucci ha lanciato la proposta: chiamare l’Inno di Mameli “La Genovese”

«Come in Francia hanno la Marsigliese, in Italia si potrebbe pensare di chiamare “la genovese” l’inno di Mameli», è stato il commento di Bucci, che ha partecipato alla commemorazione organizzata al santuario di Nostra Signora di Loreto e alla cerimonia del cosiddetto “Scioglimento del voto”, legato alla liberazione dagli austriaci nel lontano 1746: la storia racconta che le autorità genovesi ai tempi fecero voto alla Madonna di salire tutti gli anni al Santuario se gli austriaci fossero stati cacciati, e la tradizione è stata mantenuta in tutti questi anni.

Per quanto riguarda invece l’Inno di Mameli, ancora non è chiaro cosa ne sarà della proposta di Bucci: possibile che approdi in consiglio Comunale, ma improbabile che posso arrivare una nuova modifica dopo la recente ufficializzazione, dopo 170 anni, dello status di “Inno d’Italia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento