Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

L'incidente è avvenuto all'altezza del Mercatone Uno, ancora da chiarire la dinamica. Le condizioni del giovane ferito sono apparse da subito molto gravi

Ennesimo incidente mortale sulle strade genovesi. Questa volta a perdere la vita è stato un ragazzo di appena 25 anni, Andrea Corsini, che viaggiava a bordo della sua moto in via Rivarolo, nel ponente genovese.

Lo schianto è avvenuto all'altezza del Mercatone Uno intorno alle 18. Sul posto sono arrivate le ambulanze inviate dal 118, che hanno avviato le manovre di rianimazione, mentre la Locale si è occupata dei rilievi e del traffico con l'ausilio di una volante della polizia di passaggio, che ha notato la scena e si è fermata. Nonostante i disperati tentativi dei sanitari di salvargli la vita, però, il giovane non ce l'ha fatta.

La sezione Infortunistica della Locale è incaricata di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. Stando alle prime informazioni, il giovane stava inseguendo un ladro che stava fuggendo dopo aavere messo a segno un furto da "Scarpe e Scarpe": sentendo le grida di allarme è saltato in sella e si è lanciato all'inseguimento, ma dopo poche decine di metri perso il controllo ed è caduto della moto sbattendo la testa.

Potrebbe interessarti

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

I più letti della settimana

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Pomeriggio a base di ketamina per due ventenni

  • Bastonate al cane, smettono per le urla dei residenti

Torna su
GenovaToday è in caricamento