menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente a Masone: tir si ribalta e sfiora strage, due le vittime

Michele Sorrentino e Antonio Villani, sono questi i nomi della due vittime che hanno perso la vita sabato mattina in un drammatico incidente autostradale sulla A26 vicino a Masone. Il loro camion ha invaso la carreggiata opposta sfiorando una strage

Una strage dalle dimensioni inimmaginabili. L'incidente avvenuto sabato mattina sulla A26, vicino al casello di Masone, ha provocato due vittime, ma avrebbe potuto assumere i connotati di una tragedia ancora più grave.

Il tir guidato da Michele Sorrentino, 43 anni, e su cui viaggiava anche Antonio Villani, 49 anni, entrambi di Cava dè Tirreni in provincia di Salerno, è sbandato intorno alle 11.30 per cause misteriose e si è ribaltato invadendo la carreggiata opposta. Tante le auto che stavano viaggiando in senso opposto, ma fortunatamente tutte sono riuscite a frenare in tempo prima di un impatto che sarebbe stato devastante.

Discorso diverso per i conducenti del camion di una ditta salernitana che tornava da Torino per portare pezzi Fiat a Melfi. I due sono morti sul colpo, tra le lamiere del mezzo pesante che si è frantumato in mille pezzi. Sorrentino era alla guida del tir, mentre Villani stava facendo un riposino in cuccetta, per poi presumibilmente dare il cambio al compagno.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti un colpo di sonno, uno scoppio del pneumatico o un malore. Ma dopo le prime indagini non si ha ancora una risposta certa. Evidenti anche i disagi al traffico, col tratto che è rimasto chiuso per diverse ore, formando una coda di quasi nove chilometri, ma di fronte all morte di due lavoratori ci sembra il danno minore.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento