Carico sporgente da un furgone, ragazza colpita alla testa

Il conducente, che non si è fermato a prestare soccorso, è risultato essere un uomo di 50 anni di Genova. Ora che è stato identificato, la ragazza potrà chiedere i danni. L'incidente stradale è avvenuto a Bargagli

Camminava per strada in compagnia della madre quando è stata colpita alla testa da un'asse di legno, caricata su un furgone, ma sporgente di lato. L'incidente stradale è avvenuto mercoledì 26 agosto a Bargagli verso le ore 18. Le due si stavano dirigendo alla fermata della corriera per fare rientro a Genova. Dopo lo scontro, il conducente del mezzo da lavoro ha tirato dritto, senza fermarsi a prestare soccorso.

La giovane è stata trasportata all'ospedale San Martino di Genova in gravissime condizioni. Le prime indagine condotte dalla polizia stradale di Genova hanno consentito di acquisire alcune immagini, che cristallizzano la dinamica dell'incidente e non lasciano dubbi sulla responsabilità del conducente del veicolo.

VIDEO | Il momento del terribile impatto

Le immagini raccolte, sebbene nitide, tuttavia non hanno consentito la lettura della targa del mezzo, rendendo le indagini per l'individuazione del conducente particolarmente laboriose. Attraverso l'identificazione della marca del veicolo, di fabbricazione cinese e abbastanza raro sul mercato locale, gli investigatori sono riusciti a chiudere il cerchio su una rosa di pochi veicoli, e, nella tarda nottata, il personale della polizia stradale di Genova ha localizzato il veicolo in un comune della valle Fontanabuona.

Il conducente è risultato essere un uomo di 50 anni di Genova. Ora che è stato identificato, la vittima, una giovane studentessa universitaria straniera, le cui condizioni inizialmente dichiarate gravissime per fortuna sono migliorate, ha la possibilità di un'azione risarcitoria per il danno subito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento