menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorsione ai danni del Genoa, 56 anni di Daspo per 8 ultrà

Si tratta degli 8 indagati nell'inchiesta "Zona Franca". Per 7 di loro erano già state emesse ordinanze di custodia cautelare

Arriva il Daspo per gli 8 indagati dell’inchiesta “Zona Franca” sulle estorsioni ai danni della società Genoa Cfc.

Il questore di Genova ha emesso 8 provvedimenti, per un totale di 56 anni, per gli ultrà accusati di vari reati tra cui estorsione ai danni della società rossoblù.

L’indagine della Squadra Mobile si era conclusa a ottobre 2020, e aveva portato all’esecuzione di provvedimenti cautelari verso 7 persone ritenute appartenenti a quella che era stata definita una vera e propria organizzazione (per un’ottava persona era stata rigettata la richiesta di misura cautelare).

Il provvedimento è stato adottato nel rispetto delle modifiche normative introdotte dalla L.77\2019, che prevede la possibilità di applicazione del Daspo fuori contesto estendendo la possibilità di applicare del divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono le manifestazioni sportive a chi si rende responsabile di gravi reati che, nei cinque anni precedenti, abbiano riportato una denuncia o una condanna anche con sentenza non definitiva.

Le indagini svolte dalla Squadra Mobile avevano documentato estorsioni nei confronti del Genoa e del suo presidente Enrico Preziosi. I provvedimenti variano da un massimo di 10 anni a un minimo di 4, e per i soggetti recidivi, già destinatari di precedente Daspo, è stato imposto anche l’obbligo di presentazione presso un ufficio di Polizia durante i match del Genoa per l’intera durata della misura di prevenzione. In totale sono 7 le persone destinatarie di quest’ulteriore obbligo.

Per quattro persone è scattato inoltre anche il divieto di possesso e utilizzo, per la durata della misura da scontare, di “armi a modesta capacità offensiva, strumenti di libera vendita in grado di nebulizzare liquidi o miscele urticanti, prodotti pirotecnici, nonché sostanze infiammabili e mezzi idonei a provocare lo sprigionarsi di fiamme”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento